Home » Economia e Lavoro » Progetto Diritti a Scuola, 1775 tra Docenti e Personale ATA assunti in Puglia

Progetto Diritti a Scuola, 1775 tra Docenti e Personale ATA assunti in Puglia

Chissà cosa ne pensa l’ex Ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, di questa stupenda notizia che di certo non può passare inosservata. Soprattutto perchè arriva da una regione del Sud Italia: la Puglia, che nell’ultimo anno solare si è data molto da fare per favorire la ripresa e lo sviluppo del mondo del lavoro. Parliamo del Progetto Diritti a Scuola.

Finanziamenti alla Scuole Private? No Grazie, non ci interessa! E anche se il merito di questo risultato va comunque condiviso con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca (detto in soldoni ci hanno messo solo la firma) c’è da precisare che tutto ciò è stato possibile grazie al contributo economico del Fondo Sociale Europeo (per il 50%), del Fondo di rotazione gestito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (per il 40%) e dal bilancio della Regione stessa (per il 10%)

 

Ma ora veniamo ai fatti:  la regione Puglia ha assunto 1775 lavoratori, di cui 1236 sono Docenti e 539 Amministrativi, Tecnici e Collaboratori scolastici, per l’anno scolastico 2011/2012. È questo l’esito della terza edizione del bando “Diritti a scuola”, varato con il Piano Straordinario per il Lavoro in Puglia. Così tornano nel mercato del lavoro maestri, professori, segretari, tecnici e collaboratori che pur avendo lavorato nei tre anni scorsi, quest’anno, senza il progetto, sarebbero rimasti disoccupati.

L’operazione, costata 26 Milioni di euro, coinvolge 286 scuole, impegnate in 618 progetti. Tutti i programmi finanziati si pongono l’obiettivo di potenziare i processi di apprendimento al fine di sviluppare le competenze degli allievi. I progetti, che coinvolgono classi di scuola primaria, di scuola secondaria di 1° grado e del primo biennio della scuola secondaria di 2° grado, spaziano dall’ambito linguistico a quello scientifico, dall’italiano alla matematica.

 

La graduatoria dei selezionati sarà pubblicata a breve sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ma è già disponibile sul portale Sistema Lavoro e sul sito dedicato alla Formazione della Regione Puglia. Per approfondire l’argomento  vi segnaliamo anche la pagina ufficiale del Comunicato Stampa del 30 Novembre 2011

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*