Home » Guide al Lavoro » L'Angolo del Curriculum » Come scrivere la Lettera di Presentazione da allegare al Cv

Come scrivere la Lettera di Presentazione da allegare al Cv

Non è difficile incontrare per il web esempi e consigli su come scrivere una lettera di presentazione efficace da allegare al Curriculum Vitae. Ebbene, tenterò anch’io l’impresa, partendo da un presupposto: fare le cose per bene aiuta, il resto lo fa la fortuna. Vediamo come scrivere la lettera di presentazione

Lavoro Amazon Italia: 32 Assunzioni nell'E-CommerceNel mio curriculum non sono presenti corsi di formazione nelle Risorse Umane, ciononostante per esigenze aziendali ho dovuto sopperire alla mancanza di tale professione, selezionando io stessa decine di curriculum vitae, pur occupandomi di tutt’altro (Web Marketing e Comunicazione nello specifico). Un compito ingrato talvolta, ma che mi ha insegnato tanto e quello che ho imparato spero di potervelo comunicare qui nel migliore dei modi.

 

 

 

Spesso le piccolissime, piccole e talvolta medie imprese non presentano nel loro organico una persona che si occupa specificatamente di Risorse Umane, per cui la maggior parte delle volte la selezione dei cv e gli eventuali colloqui sono effettuati secondo i modelli mentali di chi seleziona.

In questi piccoli contesti, la lettera di presentazione spesso non viene letta per:

a)      mancanza di tempo
b)      perché ritenuta non interessante ai fini della selezione
c)       perché troppo lunga e noiosa
d)      ecc.

Ma non importa, l’importante è che sia ben scritta e colpisca subito l’attenzione di chi seleziona.

Spesso le lettere che leggevo iniziavano tutte con “Mi chiamo Maria Rossi e sono laureata con 110/110 e lode in Scienze de..”

 

 

Scorrevo oltre perché la laurea non era fondamentale al tipo di tipo di posizione richiesta, a me interessava sapere se aveva esperienza o meno nel tipo di professionalità ricercata (come dettato nel testo dell’annuncio), per cui questa informazione me la andavo a ricercare direttamente nel CV.

Il discorso dunque è sempre lo stesso, come più volte ripetuto, l’invio del cv e soprattutto la relativa lettera di accompagnamento devono essere personalizzati secondo il destinatario.

Per spiegare come redigere una lettera di presentazione mi sono aiutata con delle risorse trovate nel web, tra le migliaia mi ha colpito una sorta di guida alla Lettera di Presentazione scritta da un professionista delle Risorse Umane (è un po’ datata ma sempre attuale) che ho integrato con i miei consigli.

 

 

 

Poniamo l’accento dunque su alcuni punti fondamentali:

1) La lettera ha un’impostazione molto semplice, ma deve essere ben scritta: dati personali in alto a sinistra, dati dell’azienda a cui ci sta riferendo in alto a destra, oggetto della lettera al centro, corpo della lettera, infine luogo, data e firma;

2) La lettera permetterà di valutare la vostra capacità di esprimervi in italiano, dunque, siate chiari, sintetici, precisi e diretti; è preferibile utilizzare frasi semplici e formule prestabilite.

3) Rileggete e controllate che tutto sia corretto prima di inviare, accade molto spesso che arrivino CV con lettere intestate ad altre società o con il riferimento sbagliato. Tutto questo è motivo di scarto.

4) Per quanto riguarda il contenuto del corpo della lettera, si suddivide in tre paragrafi:

  • a) Chi sono e perché sto scrivendo: se state rispondendo a un annuncio potete esordire con: “Con riferimento al vostro annuncio su www.nomesito.it, ho il piacere di inviarVi il mio Curriculum Vitae per la posizione di “Assistente al direttore tecnico”. Dopo il riferimento vi presentate: “Sono un giovane laureato in …” oppure se già lavorate “Sono un Ingegnere Gestionale..”, senza dire il nome, comunicate direttamente la vostra identità professionale.
    b) Perché devo essere scelto e considerato: è sicuramente la parte più importante della lettera perché individua la motivazione. In breve, deve chiarire perché vi state riferendo a loro e quale valore aggiunto portereste con la vostra esperienza professione (nel caso non ne abbiate, mostrate interesse per l’attività dell’azienda). Inoltre potrete qui cogliere l’occasione di valorizzare alcune cose che nel CV non emergono. Non esagerate nei toni e non siate presuntuosi.
    c) Ringraziamenti e saluti, in varie formule (es. In attesa di Suo eventuale riscontro, Le invio i miei più cordiali saluti).

 

5) Evitate di scrivere più di 15 righe di testo e fate in modo che entri tutto in una pagina;

6) Parlate in prima persona e mai in terza;

7) Fate attenzione a non commettere errori grammaticali ed evitate disattenzioni;

8) Non dimenticate il riferimento al trattamento dei dati personali.

 

 

 

 

Su You Tube invece, ho trovato un contributo video tratto dalla conferenza di presentazione dei concorsi ONU svoltasi presso l’ISPI a giugno 2011. Se avete una buona predisposizione all’ascolto della lingua inglese vi consiglio di ascoltare questo video, poiché può aiutarvi nel candidarvi per una posizione in ambiti istituzionali europei.

Un consiglio: quando cercate in rete modelli di lettere di presentazione, cercate sempre quello che più si avvicina alle vostre esigenze, poiché ogni lettera è diversa dall’altra e non esiste un modello valido per tutti.

 

Qui potete scaricare un file che contiene due modelli di lettera di presentazione, una generica e una per un’ autocandidatura presso un’ importante studio legale: sono solo due esempi che ben mostrano come impostare una lettera di accompagnamento al CV.

Infine, ricordate che potete scrivere due righe di accompagnamento nel testo dell’e-mail, importante soprattutto nel momento in cui decidete di non allegare lettera di presentazione: indicate posizione cui vi state candidando e ruolo professionale ricoperto nelle esperienze lavorative già acquisite (che faccia comprendere perché vi state candidando a quell’offerta di lavoro).

comments

Serena Prudenzano

Dopo tante peripezie, persone incontrate, viaggi Erasmus, laurea in Comunicazione Multimediale e Giornalismo, contratti a progetto e lavori dequalificanti, oggi si ritrova ad essere una Web Project Manager & Social Media Specialist. Con una J davanti, perché il percorso è ancora tutto in salita.
  • UnaQualsiasi

    “L’articolo nasce anche dalla mia esigenza di condividere le mie conoscenze. Non ho nulla da insegnare (forse) ai più grandi, ma ai più giovani si,”
    Conosco giovani che ti farebbero mangiare la polvere, finche’ si continuera’ ad avere una mentalita’ provinciale come la tua e delle persone che hanno fattto i commenti in Italia non si andra’ avanti. La meritocrazia non ha eta’.

    • http://www.circuitolavoro.it Stefano

      “Conosco giovani che ti farebbero mangiare la polvere”
      Salve,
      se questi giovani sono del settore comunicazione, falli conoscere anche a noi! Oggi 4 Gennaio 2013 cerchiamo articolisti e non solo! Li vogliamo pronti e decisi…ci sono in giro? O se ne sono andati (giustamente) tutti all’estero?!?

      “perchè ho impiegato il mio tempo libero senza essere retribuita, e questo anche ci tengo a dirlo, l’ho fatto con piacere.”
      Per quanto riguarda la nostra collaboratrice vorrei aggiungere due cose:
      1) E’ stata offesa in maniera gratuita e pesante, quindi la situazione è piu’ da comprendere che da giudicare; (un altro commento è stato cancellato)
      2) Non è vero che non è stata retribuita. E’ vero che ha scritto l’articolo con piacere

      Stefano
      Admin CircuitoLavoro

      • UnaQualsiasi

        La mia era una provocazione, nulla di personale verso serena… e’ per dire che non ha importanza l’eta’ di una persona ma la qualita’ del suo lavoro. quindi il discorso giovane/vecchio mi sembra una generalizzazione alquanto superficiale.
        Riguardo agli articolisti che cercate “pronti e decisi” mi faccia capire meglio… io ho una laure in semiotica, sono pronta e decisa. E me ne sono andata all’estero ma lavoro anche con l’Italia e conosco persone valide ma che pur troppo faticano a trovare un lavoro che li valorizzi.

  • Fabio De Maria

    Grazie per i consigli :) sono alle prese con l’invio di cv e credo che per stilare una lettera di presentazione si debba mettersi nella posizione di dire” se io fossi una azienda..sarei interessato a questa risorsa? ” ,giocare un po con la psicologia.Rimane il fatto che per me cio che hai scritto è di aiuto.Grazie!

  • disgustata

    mai nella mia vita ho letto un commento tanto offensivo e ottuso verso le donne. Non so se hai una figlia femmina….quindi prima di parlare aziona il cervello. Se l’Italia va a rotoli è per esemplari del genere.

  • Felipe Cardoso

    Ma non ti vergogni neanche un po’ a scrivere commenti disprezzanti e discriminanti nei confronti di una persona che non conosci nemmeno un po’?. Partendo tra l’altro da supposizioni maschilistiche, siamo nel 2013! L’era della (assurda) superiorità maschile è finita da un pezzo ma molti uomini non se ne sono accorti ancora. Dici di avere 50 anni e decenni di lavoro sulle spalle. Le dirò una cosa, potrà avere anche 100 anni, ed essere un gran lavoratore, ma il rispetto è una cosa che non ha proprio imparato. Se ha avuto sfortuna nel suo lavoro, non deve puntare il dito contro una giovane donna che nemmeno conosce, ma nemmeno contro alla presunta giovane che le ha “rubato” il posto. Se certe cose succedono è a causa del sistema sbagliato, è l’azienda in questione ad essere poco seria. Signor cinquantenne, spero che nei prossimi anni della sua vita si fermi un attimo a riflettere nel giudicare una persona, e vada oltre al suo genere sessuale. Saluti.

    • alex

      si sa… le donne non sanno guidare!

  • madness

    Vorrei dire solo due cosette:
    1. Grazie sei stata illuminante e soprattutto sintetica. ^_^
    2. Mi rivolgo a chi lascia sciolte le dita sulla tastiera e scrive delle bagianate assurde, non vi sto insultando, sto solo mettendo in luce il poco rispetto che avete nei confronti degli altri. Mi è stato insegnato dai miei genitori e non solo da loro, ma dalla gente, che quando qualcosa non ci piace bisogna fare qualcosa di concreto e non lamentarsi, bisogna andare avanti e non basarsi su pregiudizi o preconcetti, bisogna avere la mente libera aperta a qualsiasi evento, bisogna essere versatili, elastici, ma soprattutto bisogna sempre imparare dagli altri sia che essi siano più grandi o più piccoli di noi non importa, se imparare ti serve ad essere un centimetro più vicino a ciò che vuoi ottenere allora che ben venga.
    PS utilizzate le parole solo quando servono a ringraziare gli altri e non ad insultarli. Grazie ancora per le dritte!
    Peace&Love!

  • Roberta Barsotti

    Anno 2013, purtroppo noto con “vibrante insoddisfazione” che le mamme degli imbecilli… ancora procreano! “””Ecchecivuoifare!

    Grazie x le istruzioni, ho 49 anni ho perso il lavoro qualche mese fa a causa della crisi che attraversa il settore siderurgico italiano, non ho grandi esperienze fino ad oggi su “come” si invia un C.V., quindi in tutta sincerità… ripartire con l’invio del C.V. e della lettera di presentazione mi imbarazzava un po, perciò grazie dei consigli che metterò rigorosamente in pratica!
    Saluti, Roberta.

  • lulu

    io credo proprio che prima di giudicare gli altri, dovresti innanzitutto imparare l’italiano, ed ecco il primo motivo per cui probabilmente ti hanno “soffiato” il posto di lavoro. Il secondo motivo te lo spiego io invece : hai 50 anni, e come me che ne ho 33, sei ormai fuori dal mondo del lavoro, non perchè le donne fanno p***** come credi, ma perchè le nuove leggi sul lavoro obbligano gli imprenditori ad assumere persone sotto i 29 anni per pagare meno tasse. Gli unici con cui puoi prendertela sono i nostri politici, che in quanto a prestazioni straordinarie di donne sono sicuramente molto esperti. E lascia stare le donne, che non solo riescono a inventarsi una professione in un momento come questo, ma condividono anche sul web le proprie conoscenze nella speranza di aiutare qualcun altro!

  • RDM

    Una guida chiara e ben fatta, specialmente il punto 4. Grazie :)

  • fabio

    Secondo me nel momento che scrivevi, …presumo con le mani ( potrebbe essere anche con i piedi ) il tuo cervello era totalmente SCOLLEGATO ! e mi preoccupo primo per le candidature di lavoro che potresti ottenere e che sarebbero di sicuro pericolo per l’incolumità stessa delle persone , in quanto soffri di SCOLLEGAMENTI BILATERALI DEL CERVELLO . E sono anche preoccupato e offeso in quanto anche io ho 50 anni non mi sento assolutamente inferiore alle donne ma neanche superiore, le rispetto e le amo per quello che sono e che rappresentano per la società. Con il tuo commento hai offesso non solo la dignità di essere donna ma anche la dignità di essere uomo che ha raggiunto il traguardo di mezza età, che dovrebbe dimostrare sagezza e rispetto verso il prossimo. Mi auguro vivamente che ripensi a fondo su ciò che hai scritto e che magari chiedi scusa, che secondo me non sarebbe un atto di sottomissione ( purtroppo quelli con la testa come la tua certe sfumature della vita la vivono come sotommissione e non come conquiste ! ) ma di sicuro un atto di intelligenza e medostia che non nuoce.
    ciao

  • http://sisti-ilpostatore.blogspot.com/ Sisti il postatore

    Grazie mille per i consigli!!!

    Non penso prestare troppa attenzione ad alcuni commenti negativi che ti hanno fatto.
    Ad esempio se li leggi bene sciccobegie forse non ha nemmeno letto l’articolo:

    sciccobegie dice: “Chi saresti tu per giudicare, o dare consigli agli altri di come scrivere una lettera di presentazione per essere idonei o meno ad un qualsivoglia lavoro???”

    A) Hai avuto un esperienza in quel lavoro, lui molto probabilmente NO!
    B) definizione di consiglio = Opinione, parere, suggerimento con cui si intende aiutare qlcu. in una decisione, in una difficoltà (fonte http://dizionari.corriere.it/ ) quindi è una cosa soggettiva e non oggettiva, o che debba venire da chissà che sia, viene data dalle nostre esperienze, dalle nostre impressioni personali…

    Anziché esordire con quel commento da “caprone” (così evito la parola camionista, perché rispetto tale categoria essendo la maggior parte dei miei famigliari dentro essa, quindi so come sono!), anche lui poteva dare qualche consiglio, nel commento!

    E poi chiudo dicendo che se si trovava qui (in questo sito, ed in particolare in questo articolo) vuol dire che qualche consiglio lo cercava, non avendo un lavoro, nonostante la sua esperienza (con tutto il rispetto) tanto millantata, e lo cercava pure gratis sto consiglio, ma non gli stava nemmeno bene… no! macché non vuole nemmeno essere giudicato, vuole il telepas.

    il mio consiglio: Continuate a dare CONSIGLI per le persone che apprezzano, le altre lasciatele perdere, perdonatele che non sanno quello che vogliono dalla vita! (o il significato dei termini che loro stessi usano o riusano)
    Sisti