Home » Offerte di Lavoro » Lavorare in Europa » Ryanair: annunciati da Stephen McNamara mille nuovi posti di lavoro in Europa

Ryanair: annunciati da Stephen McNamara mille nuovi posti di lavoro in Europa

“Saranno creati mille nuovi posti di lavoro in Europa per piloti, assistenti di volo, ingegneri e professionisti del marketing”, rimanete sulla sedia e credeteci pure: questa non è l’ennesima balla raccontata alla folla dal politico disonesto di turno. Queste sono le parole testuali che Stephen McNamara, manager di Ryanair, ha detto in relazione ai piani dell’azienda per il 2012 al quotidiano Milano Finanza.

Ryanair è una compagnia aerea europea low-cost caratterizzata da un incredibile dinamismo che costituisce uno dei suoi punti di forza: solo poco tempo fa annunciava il suo Recruitment Day e il Pilot Recruiting, e ora con il nuovo anno porta avanti tanti ambiziosi progetti.
Ryanair negli anni ha saputo farsi notare: pur essendo una compagnia aerea low-cost, le sue offerte incredibilmente convenienti e le sue irriverenti campagne pubblicitarie senza peli sulla lingua, hanno fatto sì che l’azienda, nei cieli dal 1985, andasse incontro ad una crescita esponenziale dal 1991 in poi. Il nome dell’azienda parla da sé, chi al giorno d’oggi non conosce, se non per esperienza diretta quantomeno per nome, il fenomeno Ryanair? Se non ci credete ci sono i numeri a dimostrare il successo e lo spessore della compagnia: 1100 tratte che collegano 26 paesi, compresi tra Europa e Nord Africa, e oltre 76 milioni di passeggeri nel 2011.

 

I propositi per il nuovo anno Ryanair sono numerosi e interessanti: Gennaio è cominciato, innanzitutto, con l’inaugurazione di 5 nuove basi a Billund, Wroclaw, Palma di Maiorca, Manchester e Pafor e con l’aggiunta di tre nuove tratte che collegheranno l’aeoporto di Orio al Serio con Faro, Lipsia e Maastricht. Ma veniamo al nuovo progetto più interessante, le mille assunzioni in Europa annunciate da McNamara: in un periodo di crisi come quello attuale, una notizia così positiva suona quasi come l’ennesimo “brutto scherzo” a chi è in cerca di occupazione e si rimane incredibilmente sorpresi nel rendersi conto che non è uno scherzo ma sono le parole testuali di chi materialmente si occupa della gestione dell’azienda.
Non parole vane, ma un serio impegno a dare un calcio alla situazione di stallo in cui l’Europa intera versa da diversi mesi.

Non vedere l’ora di prendere il volo? Rimanete a terra ancora per un po’ e seguiteci: presto vi daremo i dettagli di cui avete bisogno.

comments

Sara Beomonte Zobel

Una laurea triennale in Psicologia non è un traguardo, ma un punto di partenza. Come d'altronde un CPE o atterrare a Fiumicino dopo un viaggio. Dove voglio arrivare, ancora non lo so. Ma tra carta stampata e pagine web sto pian piano scrivendo il mio futuro.