Home » Guide al Lavoro » L'Angolo del Curriculum » Curriculum in inglese: come si scrive?

Curriculum in inglese: come si scrive?

Scrivere un curriculum per il Regno Unito può risultare doppiamente impegnativo: non solo bisogna elaborarlo in una lingua che non è la nostra, ma è necessario anche dargli un’impostazione diversa da quella a cui noi Italiani siamo abituati. Non tutti sanno infatti che, nei paesi anglosassoni, il formato del Curriculum europeo (Europass) non è ritenuto valido poiché carico di informazioni superflue che levano spazio prezioso a quelle considerate più rilevanti ai fini di un colloquio lavorativo.
Curriculum in inglese: come si scrive?

A cura di Enrica Garofalo

 

 

Ricordo che quando scrissi il mio Curriculum in inglese navigavo confusa nel mare di informazioni e consigli (spesso in contraddizione tra loro) che trovavo sul web e non riuscivo ad attribuire loro credibilità. Decisi quindi di farmi aiutare da alcuni amici che già lavoravano a Londra e che avevano quindi superato la prova-curriculum.

 

La guida che segue si basa, in gran parte, su curriculum realmente scritti da persone che lavorano a Londra: è stata integrata da qualche contenuto che ho trovato in Rete e vuole essere un aiuto concreto per tutti coloro che ne hanno bisogno. Non esiste, ovviamente, una struttura standard usata per tutti i curriculum, ma è possibile delineare delle aree di contenuto che il vostro Cv deve necessariamente includere per risultare familiare ai datori di lavoro e alle agenzie di collocamento anglosassoni che altrimenti lo cestinerebbero dopo due secondi.

 

La regola d’oro per i CV anglosassoni è la sintesi. Dati personali, esperienze lavorative e istruzione devono rientrare nel limite delle due pagine (tre è davvero il massimo) formato A4. Siate quindi brevi e concisi. Se volete dilungarvi un po’ di più su una vostra particolare esperienza o capacità acquisita lo potrete fare nella cover letter che nel Regno Unito è un documento quasi più importante del Curriculum stesso.

 

Come detto prima, non esiste un formato universalmente accettato, tuttavia per essere preso in considerazione, il vostro Cv  dovrà necessariamente coprire queste aree. A questo link trovate un Esempo di Cv in Inglese

 

Personal Details (dettagli personali)
Qui vanno inseriti nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, e-mail in modo tale che qualsiasi datore di lavoro interessato possa usarli per contattarvi. Vi avviso però che, eccezione fatta per casi particolari come programmi di mobilità internazionale (es. Programma Leonardo da Vinci) in cui la residenza all’estero è condizione vincolante per ottenere un colloquio, nel Regno Unito difficilmente vi richiameranno se leggono che non avete il domicilio lì o comunque non vi trovate già sul posto al momento dell’invio del Cv. Vi suggerisco quindi di cercare lavoro quando siete già nel Regno Unito oppure, inserite nel curriculum l’indirizzo di qualche amico che abita lì e che vi farà il favore di “prestarvelo”. Inoltre, procuratevi una SIM inglese così da poter inserire nel Cv il numero di cellulare inglese: darete così l’impressione di essere rintracciabili nel Regno Unito e, anche se siete in Italia, avrete il tempo di organizzare una “toccata e fuga” per il colloquio quando vi richiameranno.

Commenti

6 commenti

  1. Guida utlissima. Grazie davvero !

  2. il plurale di curriculum è curricula, dal latino.

  3. Simone Aldy Usai

    Ciao! Non ho capito la parte delle referenze. Non ho capito cos’è necessario inserire. I recapiti degli ex datori? Ma se ai miei ex datori chiamasse un madrelingua, non saprebbe manco salutarlo in inglese! A quel punto, ovviamente, è abbastanza inutile. Come devo comportarmi, allora? Devo inserire le referenze soltanto con ex datori inglesi?

    • Ciao SImone! Ti spiego. Nelle referenze del CV io consiglio di fornire, come recapito degli ex datori di lavoro solo la mail e,per questioni di privacy, solo su richiesta (nel senso che non devi trascrivere l’indirizzo mail direttamente sul CV ma scrivere in una nota “contatti su richiesta), Se, come nel tuo caso, il tuo ex capo non parla inglese, secondo me sarebbe meglio accennare, nella nota , anche al fatto che il tuo ex capo non capisce l’inglese e che un eventuale scambio di mail sarebbe abbastanza difficile da gestire.
      Spero di esserti stata utile, se hai altre domande, falle pure! Ciao!

    • Ciao Simone,
      dalla Redazione ci scusiamo. La nostra Enrica ti aveva risposto nell’arco di poco tempo, solo che noi ce ne siamo accorti solo ora.
      Per qualsiasi altro dubbio o curiosità chiedete pure!

  4. cerco lavoro cume sabbiatore in inglitera
    parlo tre linue italiano romina moldava

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>