Home » Ricerca per Regione » Lavoro Lazio » Cassa Depositi e Prestiti: Lavoro Roma per Professionisti

Cassa Depositi e Prestiti: Lavoro Roma per Professionisti

Le banche non sono tutte uguali: oltre alle banche commerciali, che raccolgono depositi privati e concedono prestiti e finanziamenti alle imprese o ai settori pubblici, esistono le banche per la gestione dei patrimoni, che offrono servizi di consulenza finanziaria, e le banche d’affari, che si occupano di trading di azioni, obbligazioni, derivati e collocamento sul mercato.

La Cassa Depositi e Prestiti è una banca del primo tipo: raccoglie i depositi e finanzia investimenti, offrendo la spinta iniziale alle attività imprenditoriali per la crescita economica. Si tratta di un’attività fondamentale, soprattutto nel settore pubblico, che ha bisogno di continui investimenti per il finanziamento di opere di edilizia civile e per il potenziamento della rete di servizi. Il settore offre numerose opportunità di lavoro per vari profili di operatori economici, poiché le attività bancarie riguardano sia la raccolta dei fondi, tramite obbligazioni, buoni fruttiferi e conti correnti, sia le attività di prestito a imprese ed enti pubblici.

La Cassa Depositi e Prestiti è una società per azioni italiana che si occupa di servizi finanziari. Si tratta di una società partecipata per il 70% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e per il rimanente 30% da altre fondazioni bancarie. Si occupa principalmente di due attività: la gestione separata, con cui finanzia gli investimenti statali e di altri enti pubblici, e la gestione ordinaria, con cui finanzia opere, impianti, reti per la fornitura di servizi pubblici e bonifiche. La storia della Cassa Depositi e Prestiti è molto antica: è nata a Torino nel 1850 come banca per la raccolta di depositi di privati cittadini; dopo l’Unità d’Italia cominciano le attività di espansione, con i nuovi strumenti di raccolta del risparmio e di finanziamento. L’autonomia statale avviene nel 1983, mentre nel 2003 il passaggio alla società per azioni, con l’entrata di 65 fondazioni bancarie.

 

 

Attualmente ci sono quattro annunci attivi per lavorare nella Cassa Depositi e Prestiti, tutti relativi alla sede di Roma:

  • Analista Investimenti Senior: Il candidato ricercato ha una laurea specialistica in Ingegneria o Economia ed ha maturato una significativa esperienza presso istituzioni finanziarie o imprese industriali, con focalizzazione sulla strutturazione finanziaria degli investimenti, prevalentemente in infrastrutture. Scad. candidature 31 Marzo 2013.
  • Analista Senior M&A: La risorsa si occuperà della valutazione di nuovi sviluppi strategici, della realizzazione di progetti d’investimento e di razionalizzazione societaria /industriale (analisi settoriale e tecnica, stesura e valutazione di business plan), della redazione dei documenti a supporto delle decisioni d’investimento (information memorandum) e del reporting periodico sull’andamento delle attività. Scadenza candidare 7 Aprile 2013.
  • Contratto collaborazione area Clienti: L’incarico di collaborazione è riservato a professionisti in possesso di laurea e pluriennale e consolidata esperienza maturata attraverso la partecipazione a comitati crediti di primari istituti bancari.
    Costituirà titolo preferenziale l’iscrizione al registro dei Revisori contabili. Scad. Candidature 29 Marzo 2013.
  • Sistemista Middleware: Il/La candidato/a ricercato ha maturato una esperienza di almeno sette anni nel ruolo di sistemista middleware Oracle, preferibilmente all’interno di banche o istituti finanziari. Scad. Candidature 31 Marzo 2013. 

 

Se siete interessati a queste opportunità, visitate il sito della Cassa Depositi e Prestiti –>>  www.cassaddpp.it/lavora-con-noi/selezioni-attive.html

Selezionate l’annuncio a cui volete partecipare e seguite la procedura telematica per l’invio del vostro curriculum.

Alessio Banini

Scrittore di narrativa e saggistica, Laureato in antropologia culturale e web content specialist. Nato nel 1983 nella provincia di Siena, vive una vita modesta nei pressi di Montepulciano.

Commenti