Home » Concorsi Pubblici » Regione Campania: Tirocini formativi con rimborso per OSS

Regione Campania: Tirocini formativi con rimborso per OSS

Sono in molti a lamentare il fatto che nella sanità campana non si muova una foglia, e in effetti tantissimi neolaureati e diplomati  in indirizzi sanitari sono costretti a trasferirsi dalla Campania in regioni in cui l’ambito ospedaliero può accogliere più unità.

Negli ultimi anni, per esempio, sono stati attivati numerosi corsi per Operatori Socio Sanitari autorizzati e riconosciuti dalla Regione Campania, che però non ce l’ha fatta ad assorbire tutte le nuove figure lavorative e molti OSS si ritrovano oggi disoccupati. Purtroppo le aziende ospedaliere pubbliche, ma anche le cliniche private, sono ancore restie ad accogliere giovani e persone che hanno appena  concluso gli studi, che sono, ovviamente, senza esperienza, e che così rischiano di non acquisirla mai.

A cercare di fermare questo cane che si morde la coda interviene oggi la Regione Campania, che viene incontro sia alle imprese sia agli OSS disoccupati, offrendo tirocini retribuiti di 6 mesi a tempo parziale.  Le borse formative, pari a 500 € mensili per ogni tirocinante, saranno finanziate  dal Fondo Sociale Europeo, così come  i rimborsi alle aziende che accoglieranno gli OSS e che affronteranno le spese e gli oneri previdenziali e assicurativi per gli allievi. Questo piano rientra nel progetto Campania al Lavoro!, che si inserisce a sua volta nel Programma Operativo Regionale, il quale impiega le risorse stanziate dal Fondo Sociale Europeo 2007-2013. Precisiamo che possono far domanda per i tirocini esclusivamente le aziende che intendono ospitare gli allievi, e non questi ultimi, che saranno scelti tra coloro che avevano già espresso una manifestazione d’interesse attraverso la sottoscrizione sul sito www.osscampania.org.

 

Il P.O.R.  del Fondo sociale europeo, in Campania come in tutte le altre regioni, mira al raggiungimento degli obiettivi occupazionali fissati dalla Strategia di Lisbona. Per far questo è necessario che vengano consolidate le capacità professionali delle forze lavorative della regione: istruzione, orientamento e formazione sono alla base del programma e vanno sostenute dall’Ente regionale, il cui Assessorato al Lavoro e la Formazione ha diffuso il Piano Campania al Lavoro!, nato un anno fa con lo scopo di rendere chiare ai cittadini le procedure da seguire per accedere agli incentivi.

Questi ultimi ammontano a quasi 580 milioni di euro e sono stati investiti dalla Regione Campania, anche con il contributo del Fondo Sociale Europeo, e destinati a 60mila potenziali lavoratori. Obiettivo principale del piano è la formazione professionale di chi non ha ancora appreso o non ha ancora iniziato un vero mestiero, in particolare si aiuteranno i giovani, le donne, gli inoccupati e  i disoccupati, gli immigrati.A beneficiare dei fondi messi a dispozione saranno le imprese sia pubbliche che private operanti nei settori socio-sanitari nella regione Campania. Ciascuna azienda può far domanda per un numero di tirocinanti a seconda del numero dei suoi dipendenti. Queste le possibilità:

  • 2 borsisti per le imprese aventi da 0 a 5 dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato presso ciascuna sede operativa interessata;
  • 4 borsisti per le imprese aventi da 6 a 19 dipendenti;
  • 6 borsisti per le imprese che superano i 19 dipendenti.

 

Le domande di partecipazione vanno presentate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica www.bandiagc17.regione.campania.it entro il 30 giugno 2013.

Commenti

1 Commento

  1. visto che sono stati prorogati i termini per le aziende per poter partecipare a questo progetto ,sarebbe necessario dare possibilità a  dare possibilità di manifestare intesse a chi non ha avuto la possibilità di farlo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*