Home » Concorsi Pubblici » Guardia di Finanza: Concorso per 16 tenenti in servizio permanente

Guardia di Finanza: Concorso per 16 tenenti in servizio permanente

I reati tributari sono costantemente al centro della nostra vita economica, sociale e politica: non passa giorno senza sentir parlare di qualche piccolo o grande scandalo che riguarderebbe casi di corruzione, di bilanci falsi o altri tipi di reati fiscali.

La vigilanza su questo tipo di crimini è affidata alla Guardia di Finanza, una forza speciale dalla storia molto antica, che impiega numerosi militari. L’ultimo bando prevede l’assunzione di 16 nuovi tenenti, per rafforzare le funzioni di vigilanza e di olizia nel territorio.

La Guardia di Finanza, conosciuta amichevolmente come Fiamme Gialle o GdF, è uno dei principali corpi militari del nostro paese. È una forza speciale della Polizia che prende ordini dal Ministro dell’Economia, senza dipendere direttamente dal Ministero della Difesa. La sua storia è molto antica: il corpo è stato fondato ufficialmente nel 1881, ma è originato dalle legioni speciali del Regno di Sardegna che operavano nel XVIII secolo. La Guardia di Finanza è specializzata nelle funzioni di gendarmeria, polizia giudiziaria e pubblica sicurezza; a differenza degli altri corpi militari, esercita il potere esclusivo di polizia tributaria, in maniera indipendente dalle altre forze armate dello Stato Italiano.

 

Il bando di concorso mira all’assunzione di 16 tenenti in servizio permanente effettivo nel ruolo tecnico-logistico-amministrativo. Metà dei posti disponibili sono riservati agli ufficiali in ferma prefissata, così suddivisi:

  • n.3 per l’area amministrativa;
  • n.2 per l’area telematica;
  • n.2 per l’area infrastrutture;
  • n.1 per l’area veterinaria.

I rimanenti posti sono destinati ai cittadini italiani con età inferiore ai 32 anni e in possesso della laurea specialistica relativa al settore per cui partecipano; i posti sono così suddivisi:

  • n.2 per l’area amministrativa;
  • n.1 per l’area commissariato;
  • n.1 per l’area telematica;
  • n.1 per l’area infrastrutture;
  • n.1 per l’area sanità;
  • n.1 per l’area veterinaria;
  • n.1 per l’area psicologia.

Il concorso prevede una serie di prove e di valutazioni effettuate dalla commissione giudicante:

  • Una prova preliminare, con test logico-matematici e culturali, a cui non saranno sottoposti gli ufficiali in ferma prefissata;
  • Una prova scritta di cultura tecnico-professionale;
  • Accertamento dell’idoneità psico-fisica e dell’idoneità attitudinale al servizio nella Guardia di Finanza;
  • Una prova orale;
  • Una prova facoltativa di una lingua straniera;
  • Valutazione dei titoli di merito;
  • Una visita medica di incorporamento, a cui non saranno sottoposti gli ufficiali in ferma prefissata.

 

All’interno della pagina dedicata al bando è presente un form per la compilazione telematica della richiesta, attraverso cui potrete inserire i vostri dati, i documenti identificativi e i titoli di studio posseduti. La scadenza prevista per l’invio delle domande è il 19 Novembre 2012.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*