Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorso ENAC per 37 Ispettori aeroportuali

Concorso ENAC per 37 Ispettori aeroportuali

Il sogno di volare: quale uomo, nella propria infanzia e forse, in fondo, non solo nell’infanzia, non ha coltivato nel suo cuore il sogno di librarsi nel cielo?

E quale mito, dalla mitologia nata nell’infanzia del mondo a tutte le leggende che costituiscono il patrimonio di un popolo nei secoli, non ha parlato del desiderio, mai sopito, che l’uomo ha sempre avuto di volare?

Oggi, per far diventare il proprio sogno di volare non solo realtà ma addirittura occasione di realizzazione professionale, c’è un’opportunità da non perdere: l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha infatti indetto un imperdibile bando. Lavorare per l’aviazione, del resto, non è meglio di costruire ali di cera pronte a sciogliersi di fronte alla palese mancanza di una valida occasione di lavoro?

 

Come abbiamo detto il bando che ci occuperemo di descrivere oggi è stato indetto dall’Enac, sigla che sta per Ente Nazionale per l’Aviazione Civile. Cos’è l’Enac? L’Enac, da quando è stato istituito nel 1997, rappresenta per il settore dell’aviazione civile in Italia, un fondamentale punto di riferimento: l’Enac, infatti, è l’unica autorità di certificazione, regolazione tecnica e vigilanza nell’ambito dell’aviazione civile di tutta la penisola.

Compito dell’Enac è supervisonare diversi aspetti dell’aviazione civile: tutte le norme devono essere applicate correttamente, ogni procedura deve essere controllata ed eseguita come prescritto. L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ha aperto un concorso, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo determinato di 37 ispettori di volo, di cui 4 nel settore velivoli e 4 nel settore elicotteri. Andiamo a vedere quali sono i requisiti generici e specifici di ammissione, quali sono le prove e le materie d’esame e la modalità di partecipazione al bando.

Concorso ENAC 2018

Il bando indetto da Enac mette quindi in palio 37 posti di lavoro di Ispettore aeroportuale da assegnare alle seguenti sedi:

  • Direzione Aeroportuale Nord Ovest – Genova 4 posti
  • Direzione Aeroportuale Nord Ovest – Torino 2 posti
  • Direzione Aeroportuale Milano Malpensa 3 posti
  • Direzione Aeroportuale Lombardia – Linate 2 posti
  • Direzione Aeroportuale Lombardia – Bergamo 2 posti
  • Direzione Aeroportuale Nord Est – Venezia 2 posti
  • Direzione Aeroportuale Nord Est – Verona 2 posti
  • Direzione Aeroportuale Nord Est – Treviso 1 posto
  • Direzione Aeroportuale Emilia-Romagna – Bologna 2 posti
  • Direzione Aeroportuale Emilia –R Direzione Aeroportuale Sardegna – Alghero 1 posto
  • Direzione Aeroportuale Sicilia Occidentale – Pantelleria 4 posti
  • Direzione Aeroportuale Sicilia Occidentale – Lampedusa 1 posto

 

Il concorso è rivolto a tutti i candidati, di entrambi i sessi, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche e lauree equipollenti, nonché le corrispondenti lauree specialistiche/magistrali del nuovo ordinamento conseguito con una votazione non inferiore a 105/110 o equivalente;
  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea;
  • non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero di non essere stato dichiarato decaduto o licenziato per aver conseguito l’impiego pubblico mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, né di essere stato interdetto dai pubblici uffici ai sensi della vigente normativa in materia;
  • non aver riportato condanne penali o applicazioni di pena ai sensi dell’articolo 444 del Codice di procedura penale e di non avere in corso procedimenti penali né procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i concorrenti di sesso maschile nati prima dell’anno 1986;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego.

 

Il concorso prevede per tutti i candidati lo svolgimento delle seguenti prove:

PROVA DI PRESELEZIONE eventualmente indetta in caso di numero di domande pervenute superiori a 370 e consistente in una serie di domande a risposta multipla sulle materie di diritto pubblico, diritto privato ed elementi di macroeconomia

1° PROVA SCRITTA consistente in tre quesiti, a risposta aperta, sulle seguenti materie:

  • diritto amministrativo
  • diritto della navigazione – parte aeronautica
  • diritto dell’Unione Europea

2° PROVA SCRITTA consistente in tre quesiti, a risposta aperta, sulle seguenti materie:

  • regolamenti e altra normativa dell’Unione Europea in materia di aviazione civile
  • elementi di economia dei trasporti
  • gli organismi pubblici nazionali, europei ed internazionali operanti nel settore dell’aviazione civile. I fornitori dei servizi del traffico aereo e le società di gestione aeroportuale

PROVA ORALE sulle materie oggetto delle prove scritte ed inoltre su:

  • diritto privato
  • elementi di diritto costituzionale
  • elementi di contabilità pubblica
  • i doveri e gli obblighi dei dipendenti pubblici e le fonti che li disciplinano
  • conoscenze dell’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche
  • conocenza della lingua inglese ad un livello non inferiore al B1 del Quadro Comune Europeo di riferimento

 

 

 

Domanda e scadenza

La domanda di ammissione al concorso deve essere redatta in carta semplice secondo il modello allegato al bando e spedita esclusivamente a mezzo posta raccomandata o Posta Elettronica Certificata all’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile entro il 16 Aprile 2018.

1 Commento

  1. antonio cuoco

    Non viene riportata l’età prevista dal concorso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*