Home » Ricerca per Regione » Lavoro Basilicata » Leonardo Progetto di mobilità In-Tour: 97 borse a Potenza

Leonardo Progetto di mobilità In-Tour: 97 borse a Potenza

 

Solo due parole: mobilità transnazionale. A cosa vi fanno pensare queste due parole che stanno assumendo un’importanza sempre crescente del mondo del lavoro?

Progetto di Mobilità In-Tour: 97 borse per stage all'esteroValorizzare l’importanza della mobilità transnazionale significa promuovere il confronto, significa incentivare le esperienze formative e professionali all’estero, significa aiutare i giovani a comprendere che il panorama lavorativo con il quale dovranno confrontarsi è decisamente ampio, forse anche più ampio di quanto potrebbero immaginare: in un mondo che muta e che nel mutarsi si espande, in un mondo che diventa sempre più complesso e che nel suo evolversi abbatte ogni barriera, in un mondo che cambia e che cambiando mostra sempre più come i confini siano spesso solo labili strisce di gesso che servono solo ad imporsi dei deleteri limiti, in un mondo così come si può fare a meno di un’esperienza professionale all’estero nel proprio curriculum vitae? Meglio, di certo, non doverne fare a meno: magari cogliendo proprio l’opportunità offerta dal Progetto di Mobilità In-Tour.

 

Il Progetto di Mobilità In-Tour fa parte del programma europeo “Leonardo Da Vinci” e l’ente che lo promuove è  l’APOFIL (Agenzia della Provincia di Potenza) che, tra i suoi servizi, si occupa proprio di orientamento, dedicandosi alla consulenza per studenti (e non solo) in cerca di occupazione e, all’interno di un servizio di diritto-dovere all’istruzione e alla formazione promuove percorsi triennali di formazione finalizzati alla qualifica professionale per giovani dai 14  ai 18 anni: si tratta dunque di un’azienza che ha di certo a cuore la formazione e l’occupazione dei giovani.

 

L’APOFIL ha sede a Potenza, il capoluogo di regione più alto d’Italia: che la città di Potenza, “dall’alto della sua posizione”, riesca meglio a guardare oltre l’orizzonte e a cogliere, perfettamente, quanto sia importante essere in grado di guardare oltre i confini del proprio Paese , della terra che ci ha dato i natali e in cui siamo cresciuti? Il Progetto di Mobilità In-Tour da a 97 fortunati la possibilità di beneficiare di altrettante borse di mobilità finalizzate alla realizzazione  di tirocini formativi  nell’ambito del turismo, della cultura, dell’innovazione e dell’ambiente.

Dove si terranno questi stage della durata di 13 settimane? Le destinazioni previste sono diversi Paesi esteri: il progetto di Mobilità “In-Tour”, infatti, prevede stage professionali presso aziende o organismi con sedi in Spagna, Inghilterra, Malta, Germania, Irlanda e Francia. Le 97 borse di mobilità erogate tramite questo progetto copriranno tutte le spese degli stage dal  corso di preparazione linguistica e culturale alle spese di vitto e alloggio presso il paese ospitante.

Quali sono i requisiti che i candidati devono necessariamente possedere? I requisiti permettono di individuare, per questo progetto, un target abbastanza preciso: un soggetto che intende candidarsi per il Progetto di Mobilità “In-Tour” deve avere un’età compresa tra i 18 e 35 anni, deve possedere una buona conoscenza della lingua del Paese in cui intende compiere le 13 settimane di stage previste dal Progetto di Mobilità “in-Tour” e deve avere un percorso formativo (riguardo i propri studi e/o le proprie esperienze professionali) che sia coerente con gli ambiti professionali del tirocinio. Focalizzandoci sul titolo di studio, tuttavia, non occorre necessariamente possedere la laurea in quanto può bastare anche solo il diploma. Un altro requisito importante? La propria residenza: occorre essere cittadini italiani residenti nelle regioni italiane del centro-sud (isole escluse), tanto meglio se si è cittadini residenti nella regione Basilicata.

 

L’occasione offerta dal Progetto di Mobilità “In-Tour” vi sembra davvero un’occasione imperdibile per arricchire il vostro bagaglio personale e professionale? Possedete i requisiti necessari per essere i beneficiari di una delle 97 borse di mobilità e desiderate cogliere quest’opportunità? Allora candidatevi per questa possibilità di vivere un’esperienza all’estero così importante: qualora verrete scelti alla fine del vostro percorso formativo vi sarà rilasciato l’“Europass-mobilità”, ossia  uno strumento che permette di dare documentazione tangibile delle competenze che un soggetto ha acquisito nel corso di un’esperienza di mobilità vissuta in un Paese estero.

Come candidarsi per una delle 97 borse previste dal Progetto di Mobilità “In-Tour”? Le candidature alle selezioni dovranno essere presentate  per mezzo di una domanda di partecipazione redatta seguendo l’apposito modulo e dovranno essere inviate con, in allegato.

La documentazione completa andrà poi, in busta chiusa, spedita o consegnata a mano, all’indirizzo Apofil – Via dell’Edilizia,15 – 85100 POTENZA entro e non oltre il 4 Marzo 2013.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*