Home » Concorsi Pubblici » Ministero Politiche Agricole: 7 Borse di Studio

Ministero Politiche Agricole: 7 Borse di Studio

Le esplosioni non vi spaventano, le formule chilometriche disegnate sulle lavagne sono il vostro pane quotidiano, non vi scomponete quando vi trovate davanti alle reazioni dei vostri composti e quando siete a tavola chiedete di passarvi dell’H2O e di aggiungere un po’ di cloruro di sodio alle vostre pietanze.

Se vi rispecchiate almeno un po’ nell’ironica descrizione, siete ovviamente dei chimici. Bene, per voi un’interessante opportunità lavorativa si profila all’orizzonte: il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha bandito due concorsi per il conferimento di 7 borse di studio a laureati in Chimica e a periti chimici.

 

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha bandito, in data 6 Febbraio, i seguenti concorsi:

  • Bando di selezione per titoli ed esami per il conferimento di 2 borse di studio per laureati in chimica, scienze biologiche, scienze e tecnologie alimentari
    Le borse sono relative ad attività di ricerca all’interno dei laboratori dell’Ispettorato Centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari (ICQRF), nelle sedi di Roma e di Conegliano/Susegana (Catania). Ogni borsista verrà affidato ad un tutor che lo affiancherà nelle attività di ricerca, di studio e di analisi per tutti i 12 mesi previsti dalla borsa. La borsa potrà essere inoltre prorogata di altri ulteriori 12 mesi e la retribuzione sarà di 18 mila euro lordi l’anno, erogati in rate posticipate
  • Bando di selezione per titoli ed esami per il conferimento di 5 borse di studio per periti chimici
    Le borse a concorso sono rivolte a periti chimici in possesso del diploma di scuola superiore di secondo grado di perito industriale e riguardano l’attività di ricerca all’interno dei laboratori dell’Ispettorato Centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari (ICQRF), nelle sedi di Roma (1 posto), Modena (1 posto), Perugia (1 posto), Catania (1 posto) e Conegliano/Susegana (1 posto). Un tutor sarà affidato a ciascun borsista e ne coadiuverà l’attività di analisi e ricerca. Ogni borsa ha una durata prevista di 12 mesi prorogabili per cui è previsto un compenso annuale lordo di 15 mila euro.

 

I requisiti necessari per prendere parte ai concorsi sono i seguenti:

  • Laureati in chimica, scienze biologiche, scienze e tecnologie alimentari
    Per inviare la domanda è necessario che il candidato abbia un’età inferiore ai 35 anni, sia in possesso del diploma di Laurea nelle suddette discipline, sia in possesso della cittadinanza italiana e dell’idoneità fisica richiesta per svolgere attività di studio e ricerca in laboratorio.
    La selezione sarà articolata in diversi step: ci sarà innanzitutto una selezione preliminare per titoli, a cui seguirà un colloquio a cui saranno ammessi i primi dieci candidati in graduatoria nella fase di selezione preliminare
  • Periti chimici con diploma di scuola superiore di secondo grado
    Il candidato ideale per la borsa di studio ha un’età inferiore ai 30 anni, è in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado di perito industriale capotecnico – specializzazione chimico o tecnologie alimentari, è in possesso della cittadinanza italiana e dell’idoneità fisica a svolgere attività di laboratorio.
    Anche per questo concorso è prevista una prova preselettiva per titoli, a cui seguirà un colloquio orale a cui accederanno i primi dieci classificati per ciascuna sede.

 

Per partecipare ai concorsi, è necessario inviare la domanda di partecipazione corredata dalla documentazione richiesta entro e non oltre il 7 Marzo 2013.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*