Home » Corsi di Formazione » Youth Guarantee: Percorsi di Inserimento al Lavoro

Youth Guarantee: Percorsi di Inserimento al Lavoro

“La disoccupazione, i livelli crescenti di precarietà, la diminuzione delle iscrizioni all’università, l’immobilità sociale e l’impoverimento delle giovani generazioni devono essere la priorità del prossimo Parlamento

Youth Guarantee: Sosteniamo i percorsi di Inserimento al LavoroQueste parole, accorate e tristemente reali, dipingono un quadro tanto desolante quanto vero, queste parole che raccontano di un deserto di sogni dove anche l’ambizione più tenace è destinata a soccombere come neve al sole piuttosto che sbocciare, tenace, come una ginestra sulla lava, queste parole non sono forse l’appello che ogni giovane vorrebbe poter rivolgere alla classe politica?

 

Immaginate 2 milioni di persone, persone giovani che dovrebbero essere impegnati nella costruizione del proprio futuro che, invece, sono completamente abbandonate a loro stesse. Persone che non studiano e non lavorano. Persone che hanno studiato ma che non riescono ad inserirsi nel mondo del lavoro, persone che lavoravano ma che da quando hanno perso la loro occupazione non hanno più trovato un impiego. È proprio a questi 2 milioni di giovani che lo Stato dovrebbe dedicarsi impegnandosi a offrire loro, entro 4 mesi dal termine degli studi o dalla perdita dell’impiego, una proposta di lavoro regolamentata da un contratto, un tirocinio che sia realmente un’esperienza formativa, in una parola un'”opportunità”.

 

La Commissione Europea e il Parlamento Europeo non hanno di certo potuto chiudere gli occhi di fronte alla drammatica condizione dei giovani: nell’Unione Europea il tasso di occupazione giovanile è sceso di quasi cinque punti durante gli ultimi 4 anni e per questo è stato presentato un Pacchetto di Misure per l’Occupazione Giovanile tra le cui iniziative si annovera la Youth Guarantee. Cos’è la Youth Guarantee? La Youth Guarantee è proprio l’impegno dello Stato a sostenere ogni giovane nel suo inserimento nel mondo del lavoro, Youth Guarantee significa promozione del lavoro vero e onesto a dispetto dello sfruttamento dei lavoratori e di tutte le raccomandazioni e i contratti truffa. Altri Paesi dell’Unione Europea hanno già istituito o stanno istituendo la Youth Guarantee: quando la Youth Guarantee verrà istituita anche in Italia?

 

Nei Paesi in cui la Youth Guarantee è stata già istituita (Paesi come la Svezia e la Finlandia) essa ha lo scopo di aiutare i giovani ad avere maggiori possibilità di trovare un’offerta di lavoro o di trovare un’opportunità di esperienza formativa e mira quindi a ridurre il periodo di inattività dei giovani che hanno concluso gli studi o che hanno perso il lavoro dando loro il sostegno necessario per riuscire, in poco tempo, ad ottenere un nuovo impiego o iniziare un percorso formativo che sia realmente utile. Quanto l’Italia avrebbe bisogno di tutto questo? Sicuramente moltissimo. Ecco perché si sta cercando di fare qualcosa affinché la Youth Guarantee venga istituita anche nel nostro BelPaese di giovani che sono nullafacenti di certo non per scelta.

 

Una petizione tesa a spingere il prossimo Parlamento ad occuparsi della Youth Guarantee, un appello rivolto a  tutti i candidati alle elezioni politiche affinché si impegnino ad istituire la Youth Guarantee, un dibattito che mira a stabilire come si dovrebbe realizzare, praticamente, la Youth Guarantee: ecco su che fronti si impegna questa proposta elaborata e promossa dalla CGIL e arricchita dal contributo di numerosi ricercatori e attivisti che hanno deciso di sottoscriverla come “Garanti”.

 

Sei anche tu un giovane che, dopo aver passato anni della propria vita a studiare, adesso si vede defraudato del diritto di avere un lavoro che abbia un contratto decente e che gli permetta di mettere a frutto le proprie capacità e competenze? Sicuramente allora ti sentirai preso particolarmente in causa. Ma, del resto, chi, giovane o meno giovane, non vorrebbe che lo Stato fosse realmente presente quando occorre traghettare i giovani dalla scuola al lavoro e quando è necessario aiutare qualcuno che ha perso il proprio impiego a trovare un nuovo lavoro?

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*