Home » Concorsi Pubblici » Guardia di Finanza: Concorso per 297 Allievi Marescialli

Guardia di Finanza: Concorso per 297 Allievi Marescialli

La passione per una certa professione, l’inclinazione per un certo mestiere, e l’ambizione per una determinata carriera lavorativa sono come delle fiamme: chi coltiva un sogno desidera ardentemente intraprendere una specifica carriera professionale.

C’è chi le fiamme, quelle vere, sogna di spegnerle, e allora prova a diventare vigile del fuoco, ma c’è anche chi ha nel cuore delle fiamme di uno specifico colore. Se vedete nel vostro futuro le Fiamme Gialle lavorare per la Guardia di Finanza sarà di certo la vostra ambizione professionale.

Qualcosa non va in campo finanziario ed economico? La Guardia di Finanza è quella forza di polizia pronta ad intervenire. Nulla che riguardi l’economia sfugge alla Guardia di Finanza: l’occhio attento di questa forza di polizia, che si occupa di tutto ciò che concerne l’ambito finanziario, non dorme mai. Più di un secolo fa è stato istituito il Comando Generale della Guardia di Finanza e da allora non si è mai fermata la lotta di questa forza di polizia all’evasione fiscale, alla pirateria di materiale audio e video, alla contraffazione dei marchi e a molti altri crimini.

Vorreste lavorare per la Guardia di Finanza? Per l’anno accademico 2013/2014 è stato indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione all’85° corso presso la scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza. Il bando per la partecipazione al concorso pubblico mira all’arruolamento di 297 Allievi Marescialli. Dei 297 posti  disponibili 267 posti sono per allievi marescialli del contingente ordinario (di cui 30 posti sono riservati ai possessori della specializzazione in “motoristica navale” e 15 sono riservati al coniuge e ai figli superstiti del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio) e 30 posti sono per allievi marescialli del contingente di mare (di cui 8 per la specializzazione “nocchiere abilitato al comando”, 18 per la specializzazione “tecnico di macchine”e 4 per la specializzazione “tecnico dei sistemi elettronici di comunicazione e di scoperta”.)

 

Se chi desidera partecipare alla selezione fa parte dei sovrintendenti o appuntati o finanzieri (o degli allievi finanzieri) oppure degli ufficiali di complemento del Corpo della Guardia di Finanza, i requisiti che deve possedere sono i seguenti: non essere stato giudicato, nell’ultimo biennio, “non idoneo” all’avanzamento, non essere già stato rinviato dal corso Allievi Marescialli o da altri corsi della Guardia di Finanza equipollenti, non avere più di 35 anni.

Se, invece, chi vuole prendere parte a questo concorso non ricopre uno dei ruoli sopracitati, questo qualcuno deve possedere tali requisiti: deve essere un cittadino italiano con pieni diritti civili e politici, non deve mai essere stato destituito o dispensato dall’impiego in una pubblica amministrazione, deve essere in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria e deve avere un’età compresa tra i 18 e i 26 anni.

 

C’è inoltre un requisito fondamentale in entrambi i casi: chi desidera candidarsi per questo concorso indetto dalla Guardia di Finanza deve essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che permetta l’iscrizione ai corsi di laurea o, quantomeno, deve conseguirlo nell’anno scolastico 2012/2013.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata tramite la procedura informatica: soltanto in casi eccezionali (legati, ad esempio, a non disponibilità di un collegamento internet) la domanda di partecipazione può essere redatta in carta semplice seguendo il modello riportato in allegato al bando completoLa domanda di partecipazione deve essere in ogni caso inviata entro e non oltre il 21 Marzo 2013.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*