Home » Guide al Lavoro » Start2013: finanziamenti in Lombardia per nuovi progetti

Start2013: finanziamenti in Lombardia per nuovi progetti

Start2013: finanziamenti in Lombardia per nuovi progettiPer i giovani che desiderano avviare un’impresa o un’attività di lavoro autonomo, spesso non ci sono sufficienti risorse economiche o politiche di sostegno, soprattutto in un periodo di crisi come questo. Tuttavia, proprio gli incubatori di start-up e le idee innovative presenti sui nostri territori potrebbero dare la spinta alla ripresa economica. Se siete residenti nella Regione Lombardia, non lasciatevi sfuggire il bando dedicato alle start-up e all’imprenditoria giovanile, potrebbero rappresentare l’opportunità che stavate cercando!

Start2013 è un bando pubblicato dalla Regione Lombardia, con l’0biettivo di favorire la nascita di nuove imprese e attività di lavoro autonomo attraverso la messa a punto di un sistema di servizi integrati a filiera in grado di rispondere ai diversi bisogni delle start-up; inoltre, intende supportare le MPMI lombarde per l’inserimento e la stabilizzazione occupazionale degli under35.

 

La dotazione finanziaria complessiva del progetto Start2013 è a pari a 2.010.578,90 euro. Sono ammessi a partecipare al bando i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

  • Soggetti in difficoltà occupazionale, inoccupati, disoccupati, cassintegrati, iscritti alle liste di mobilità;
  • Età superiore ai 18 anni;
  • Residenza nelle province di Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio e Varese;
  • Non aver già beneficiato di servizi o aiuti economici dai precedenti bandi Start.

 

Per partecipare al bando è sufficiente compilare il questionario sull’idea imprenditoriale disponibile nel sito dedicato all’evento. Ai progetti saranno assegnate risorse in base al business plan presentato, fino al raggiungimento del massimo di 40.000 euro per progetto. Un’apposita commissione sarà incaricata di valutare l’idea imprenditoriale, effettuare il colloquio di lavoro ed esprimere il parere di ammissibilità del progetto presentato.

Ogni partecipante può presentare diversi tipi di idee imprenditoriali alla commissione del bando Start, seguendo questa procedura:

  • Azione di Selezione: consiste in colloqui di selezione sul mettersi in proprio per la definizione dell’idea imprenditoriale.
  • Azione di Formazione: consiste in corsi di formazione, della durata di 40 ore, aventi lo scopo di trasferire contenuti e metodologie per la definizione del progetto imprenditoriale o di lavoro autonomo. Saranno inoltre previsti laboratori didattici della durata di 16 ore per la messa a punto dell’idea stessa.
  • Azione di Assistenza Personalizzata: servizi di assistenza individuale e consulenza specialistica per accompagnare i beneficiari nella stesura del business plan finalizzato all’analisi della fattibilità del progetto. Il percorso di assistenza ha la durata di 5 ore per ciascun partecipante.
  • Azione per favorire l’accesso al Credito: incontri di presentazione dei progetti imprenditoriali per facilitare l’accesso a strumenti di microcredito e informazione sul sistema della garanzia mutualistica. L’accesso al microcredito prevede un importo massimo di 40.000 euro per progetto.

 

Per partecipare a questa edizione di Start, scaricate il bando dal sito dedicato della Regione Lombardia. Oltre alle informazioni aggiuntive sul bando, troverete elencata nel dettaglio la procedura di registrazione, che può essere effettuata attraverso il portale telematico entro il 12 Luglio 2013.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*