Home » Ricerca per Regione » Lavoro Lombardia » Comune di Milano: Tirocini da 800 Euro al Mese

Comune di Milano: Tirocini da 800 Euro al Mese

La tanto nominata crisi è un po’ come un incendio che, troppo spesso, ci sembra impossibile da spegnere: la crisi divampa, getta nel panico chi ci si ritrova in mezzo e distrugge sforzi e sogni.

Comune di Milano: Tirocini da 800 Euro al MeseMa, come per fuggire dagli incendi esistono i maniglioni antipanico, così per superare la crisi si può riporre fiducia nei fondi anticrisi: il comune di Milano ha stabilito dei finanziamenti per aiutare sia i giovani che non riescono a affacciarsi per la prima volta nel mondo professionale sia chi, dopo aver perso il lavoro, non riesce più a ricollocarsi nel mercato professionale.

Il Celav (Centro di Mediazione al Lavoro del Comune di Milano) ha indetto un bando al fine di promuovere le assunzioni anche in questo periodo di crisi.

 

Il comune di Milano ha infatti deciso di favorire l’inserimento lavorativo delle fasce definite “deboli” utilizzando i fondi stanziati per il supporto all’occupazione: questi fondi saranno usati  sia per sostenere direttamente chi si trova in una condizione di svantaggio sociale e economico, sia per aiutare le imprese che si rendono disponibili a assumere le maggiori vittime di questa crisi economica.
Le persone fisiche che verranno selezionate per beneficiare degli aiuti previsti da questo avviso riceveranno supporto concreto per migliorare le proprie condizioni nonostante la crisi. Queste persone verranno infatti  guidate nell’inserimento nel mondo del lavoro oltre che tramite colloqui di orientamento anche grazie a percorsi di formazione professionale in azienda: questi tirocini saranno con “borsa lavoro” ossia saranno mensilmente retribuiti. Le imprese, invece, riceveranno dei contributi se procederanno con l’assunzione di soggetti in difficoltà.

 

Il bando è quindi da considerarsi diviso in due sezioni: una sezione, denominata “sezione A”, riservata alle persone e un’altra sezione (la sezione B) indirizzata alle imprese. Per accedere ai percorsi finalizzati all’inserimento lavorativo previsti dal bando in qualità di persone fisiche occorre essere residenti  a Milano, essere disoccupati da meno di 2 anni, non usufruire di alcuna indennità da lavoro e, per quanto riguarda l’età, è necessario o avere più di 45 o averne meno di 35.

La sezione B del bando è invece aperta a imprese di qualsiasi settore purché abbiano sede operativa e /o legale a Milano, risultino regolarmente iscritte nel Registro delle imprese della Camera di Commercio e siano in regola sotto tutti diversi importanti aspetti(dal rispettare le norme di sicurezza sul lavoro all’essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali dei dipendenti, etc).

 

Se rientri nella categoria “persone” dovrai compilare la tua domanda seguendo il modello A se invece sei un’impresa dovrai seguire il modello B: entrambi i modelli sono presenti in allegato al bando completo. Le domande così prodotte dovranno essere spedite tramite raccomanda A/R o consegnate a mano entro e non oltre il 28 Giugno 2013.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*