Home » Corsi di Formazione » In Puglia formazione per 100 Tutor Legali

In Puglia formazione per 100 Tutor Legali

In Puglia formazione per 100 Tutor LegaliI tutor legali sono soggetti che svolgono attività di rappresentanza legale del minore che sia privo di genitori o nel caso in cui i genitori non possano esercitare la potestà per decisione del’Autorità Giudiziaria o perché lontani.

I tutor sono nominati dal Giudice Tutelare o dal Tribunale per i Minorenni e svolgono funzioni da responsabile della cura del minore assegnato, della sua educazione e istruzione, con attenzione alla cultura dei diritti dell’infanzia. Se volete diventare dei tutor legali, la Regione Puglia ha attivato un corso di formazione per 100 soggetti.

La Regione Puglia è una regione dell’Italia meridionale con capoluogo Bari. Può contare oltre 4.000.000 di abitanti ed è considerata la regione più orientale del paese, che dista circa 80 km dall’Albania e dalla Grecia nel suo punto più a est. Suddivisa nelle province di Foggia, Barletta, Bari, Taranto, Brindisi e Lecce, la Regione Puglia può vantare insediamenti umani antichissimi, grazie a reperti di epoca preistorica e resti fossili dell’Uomo di Altamura. Il nome deriva dall’antica popolazione degli Apuli che in epoca preromana abitava la regione. L’attuale Governatore della Regione Puglia è Nichi Vendola, eletto nel 2010 al suo secondo mandato.

 

 

L’ultimo bando pubblicato dalla Regione Puglia mira all’ammissione di 100 soggetti al corso di formazione per tutor legali di minori a titolo volontario.  La nomina a tutore non dà alcun diritto a compensi dalla Regione Puglia, come disposto dal Codice Civile. Per partecipare alla selezione è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana o di Stato appartenente all’Unione Europea, con adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • Residenza e domicilio nelle province di Bari o di Barletta;
  • Aver compiuto almeno il venticinquesimo anno di età;
  • Essere nel godimento dei diritti civili e politici;
  • Non avere precedenti penali a carico;
  • Non trovarsi in condizioni ostative che ne impediscono la nomina a tutore;
  • Essere in possesso dei requisiti dell’articolo 348, quarto comma, del Codice Civile;
  • Possesso del titolo di diploma di laurea;
  • Curriculum e documentazione relativa alle esperienze formative e lavorative acquisite nell’ambito di progetti legati a minori;
  • Possesso della patente B.

I candidati selezionati saranno ammessi al corso di formazione, della durata complessiva di 40 ore, al termine del quale saranno inseriti nell’Elenco dei Tutor Legali Volontari. Le lezioni saranno curate da professionisti del settore e si terranno nella Biblioteca Multimediale della Teca del Mediterraneo di bari; al termine si svolgerà un colloquio sugli argomenti trattati durante il corso stesso.

 

Potete scaricare il testo integrale del bando e gli allegati. La domanda dovrà pervenire entro il 15 Giugno 2013 all’Ufficio del Garante dei Diritti del Minore, assieme alla copia di un documento di riconoscimento in corso di validità, il curriculum e ogni altra documentazione relative alle esperienze formative e lavorative, eventuali attestati aggiuntivi.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*