Home » Concorsi Pubblici » Concorso Agenzia del Demanio per 9 Amministrativi

Concorso Agenzia del Demanio per 9 Amministrativi

Ogni città italiana, dalla più monumentale alla più piccola e nascosta, è un gioiellino architettonico: a seconda della regione in cui si trova, nelle sue strade è possibile rintracciare in palazzi e costruzioni le diverse epoche e diverse dominazioni che si sono alternate in quel territorio, quasi fosse un libro di storia o di storia dell’arte a cielo aperto.

Concorso Agenzia del Demanio per 12 AmministrativiL’architettura delle nostre città, vanto che viene ammirato da tutti gli altri paesi del mondo, non sempre è valorizzato a dovere, ma anche se in ritardo stiamo pian piano divenando più consapevoli della cura e della dedizione da riservargli.

 

Quanti dei nostri meravigliosi palazzi e monumenti sono di proprietà dello Stato? Tanti, per questo è stata istituita l’Agenzia del Demanio che ne cura la gestione e ha bandito un concorso per l’assunzione di 14 professionisti.

 

L’Agenzia del Demanio nasce nel 1999 per occuparsi della gestione, della razionalizzazione e della valorizzazione del patrimonio immobiliare dello Stato, che annovera beni immobili per uso governativo e demanio storico-artistico. L’obiettivo principale dell’Agenzia è non soltanto la massimizzazione del patrimonio pubblico, ma anche lo sviluppo economico e sociale dei territori in cui i beni sono inseriti. L’Agenzia del Demanio, nata inizialmente come agenzia fiscale, dal 2003 è un ente pubblico economico del Ministero italiano dell’Economia e delle Finanze.

 

CONCORSI AGENZIA DEL DEMANIO

I concorsi Agenzia del Demanio sono rivolti a laureati in Economia e Commercio, Giurisprudenza, Ingegneria Civile / Edile e Architettura, e a diplomati Geometri, di età non superiore a 29, 32 o 35 anni, a seconda dei ruoli, per assunzioni a tempo indeterminato. Per tutti i profili a bando di si richiedono un’esperienza variabile, di 3 o 5 anni, in base alla posizione da ricoprire, una buona conoscenza del pacchetto Office e il possesso della patente di guida di categoria B.

I bandi mirano alla selezione delle seguenti figure:

  • 1 Addetto Amministrativo – Direzione Regionale Liguria – Sede di lavoro Genova – (Rif. GEAMM03CPI)
  • 1 Tecnico Junior Esperto di Lavori – Direzione Regionale Liguria – Sede di lavoro Genova – (Rif. GETEC06I)
  • 1 Amministrativo – Direzione Regionale Abruzzo e Molise – Sede di lavoro Pescara – (Rif. PEAMM03CPI)
  • 1 Tecnico Junior Esperto di Lavori – Direzione Regionale Trentino Aldo Adige – Sede di lavoro Bolzano – (Rif. BZTEC06I)
  • 1 Technischer Beamter im Immobiliendienst in der Regionaldirecktion – Sitz in Bozen  – (Nr. BZTEC06I)
  • 1 Tecnico Junior Esperto di Lavori – Direzione Regionale Veneto – Sede di lavoro Venezia – (Rif. VETEC06I)
  • 1 Tecnico – Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia – Sede di Udine – (Rif. UDTEC02I)
  • 2 Tecnici Junior Esperti di Lavori  – Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia – Sede di Udine – (Rif. UDTEC06I)

 

Per prendere parte al concorso, è necessario inviare la domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione richiesta, entro e non oltre il 29 Agosto 2016. Per maggiori informazioni, è possibile consultare il bando sul sito web dell’Agenzia del Demanio.

www.agenziademanio.it/opencms/it/notizia/Posizioni-aperte/

Commenti

3 commenti

  1. Garzelli Antonella

    Salve, mi chiamo Grz. Antonella e sono laureata in Scienze Economiche significa molto, in altre parole vuol dire conoscere perfettamente le logiche di mercato, saper gestire le risorse e avere una mente molto attiva, competitiva e reattiva. Inoltre significa risparmiare in caso di studi di mercato costosissimi se effettuati da agenzie esterne, ma significa anche avere una certa disponibilità di risorse finanziare da destinare ad un idea imprenditoriale, onestamente sono contraria a chi iscrivendosi ad Economia pensa soltanto di ottenere un titolo, e al giorno oggi le valutazioni universitarie dei docenti sono veramente ingiuste, in questo periodo gli enti come il demanio non possono mettere degli sbarramenti di votazione ai concorsi , poiché la situazione economica non ha gli stessi equilibri di un tempo, stesso discorso per le banche, tuttavia in molti studi contabili e imprese vi sono risorse umane con livelli di istruzione bassissimi, nel periodo di guerra gli studenti venivano promossi con votazioni minime tuttavia molti di loro come ad esempio Margherita Hack è diventata importante e utile alla società, anche se si occupava di indagare l’universo, cosa alquanto lontana e marginalmente utile alla società. Ve la sentite di rispondermi ?Grz. Antonella

    • Margherita Hack sapeva scrivere in italiano.

      • concordo… e poi che significa sbarramenti di voto??? li vorresti abolire perchè tutti gli studenti sono uguali?? uno laureato con 110 è uguale a uno studente uscito con 90? e allora diciamolo che vogliamo svilire tutto e che non vogliamo più cercare il miglioramento se togliamo ogni stimolo e ogni obiettivo ambizioso. in un panorama come il nostro ci manca solo di abbassare il tiro rinunciando a priori alla qualità….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*