Home » Corsi di Formazione » Corso per 70 Istruttori di sci e snowboard

Corso per 70 Istruttori di sci e snowboard

Corso per istruttori di sci e snowboard L’odore acre della resina, il freddo pungente che intorpidisce le mani, la neve candida che cade sulla pelle arrossata, è questo il fascino nascosto di una giornata invernale trascorsa in montagna.

Trascorrere l’intero inverno in un habitat naturale, praticando lo sport che si ama, scivolando lungo le valli, abbandonandosi completamente, fuggendo dal mondo e da se stessi, trasmettendo quella passione per la natura, lo sci, ad altri, è forse uno di quei sogni che non sempre è facile realizzare.

Tuttavia la Regione Liguria offre a numerosi giovani l’opportunità di vivere un’esperienza unica. Questa, in collaborazione con il Collegio regionale dei maestri di sci, organizza i corsi per l’abilitazione all’esercizio della professione di istruttore di sci e snowboard.

Due sport sicuramente differenti, l’uno di antiche origini, l’altro più recente, ma che offrono la medesima adrenalina, lo stesso profumo di libertà, che rendono  uniche ed indimenticabili le giornate dei molti appassionati, che affollano le piste, non solo tra Gennaio e Febbraio, ma anche chi  d’estate predilige un clima fresco, pungente, alla calura e l’afa.

 

 

Il concorso è rivolto a selezionare 40 allievi per l’abilitazione ad istruttori di sci e 30 allievi per l’abilitazione ad istruttori di snowboard. Per partecipare alla selezione i candidati dovranno auto certificare di essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. .d i possedere la cittadinanza italiana o di altro stato membro dell’Unione Europea;
  1. di possedere il diploma di licenza della scuola dell’obbligo o, se provenienti da Stati Estri, un titolo distudio equipollente;.

  2. di aver compiuto la maggiore età;

  1. di non aver subito condanne a pene restrittive della libertà personale superiori a tre anni per delitti non colposi, di non aver subito condanne per delitti contro la moralità pubblica ed il buon costume, di non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza e di non essere sottoposto a misure di sorveglianza speciale o a misure di sicurezza personale, e di non aver subito condanne che comportano l’interdizione dall’esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.

 

Per la selezione dei candidati verranno effettuate una serie di prove attitudinali pratiche, suddivise in prima e seconda fase, che si svolgeranno tra il 3 e il 6 Dicembre. Solo i candidati selezionati alla prima fase poi accederanno alla successiva. Tuttavia gli atleti che abbiano fatto ufficialmente parte delle squadre nazionali di sci alpino nei cinque anni precedenti la data di pubblicazione del bando, sono ammessi direttamente a partecipare ai corsi, essendo quindi esonerati dalle prove attitudinali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*