Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorso per 52 allievi polizia penitenziaria femminile

Concorso per 52 allievi polizia penitenziaria femminile

Le prigioni e gli edifici di custodia penitenziaria presenti sul territorio italiano hanno bisogno di costante apporto di personale di uno specifico corpo di polizia, per assicurare il rispetto delle normative e delle misure di sicurezza.

Il bando di cui vi parliamo oggi intende reclutare 52 nuovi allievi per la polizia penitenziaria femminile, riservato ai volontari in ferma prefissata.

La Polizia Penitenziaria fa parte delle forze dell’ordine italiane. Si tratta di una forza di polizia civile ad ordinamento speciale, che opera alle dipendenze del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, parte del Ministero della Giustizia. Il corpo di Polizia Penitenziaria ha una struttura militare e svolge compiti di polizia giudiziaria, pubblica sicurezza e polizia stradale, oltre a svolgere attività di scorta e tutela di personalità istituzionali e magistrati. Attualmente il numero di agenti di Polizia Penitenziaria è di circa 46.500 unità e si occupa principalmente del funzionamento dei 207 penitenziari presenti nel territorio italiano.

L’ultimo bando pubblicato dal Ministero della Giustizia riguarda il reclutamento di 52 nuovi allievi per la polizia penitenziaria femminile, che saranno nominate agenti del corpo e ammesse direttamente alla frequenza del corso di formazione. Il concorso è riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno, per un totale di 34 posizioni disponibili, oppure ai volontari in ferma prefissata quadriennale, per un totale di 18 posizioni disponibili.

 

 

Per partecipare alla selezione è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Età compresa tra i 18 e i 28 anni
  • Idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia penitenziaria
  • Altezza non inferiore a 161 centimetri, senso cromatico e luminoso normale, visione notturna sufficiente
  • Apparato dentario deve essere tale da assicurare la funzione masticatoria
  • Livello evolutivo che consenta valida integrazione della personalità per maturazione, esperienza di vita e senso di responsabilità
  • Controllo emotivo tale da permettere di contenere atti impulsivi
  • Capacità intellettiva tale che consenta di far fronte a situazioni nuove con soluzioni appropriate
  • Adattabilità che scaturisce dal grado di socievolezza e predisposizione al gruppo
  • Diploma di istruzione secondaria di primo grado
  • Possesso delle qualità morali e di condotta previste dalla Polizia Penitenziaria

 

La commissione esaminatrice della Polizia Penitenziaria provvederà a valutare le domande di partecipazione e la conformità delle documentazioni prodotte. La prova d’esame consiste in una prova scritta, con una serie di domande a risposta sintetica o a scelta multipla su argomenti di cultura generale. Il punteggio della prova sarà sommato alla valutazione della commissione e al superamento dei test per l’accertamento dell’idoneità fisica, psichica e attitudinale.

 

La domanda di partecipazione deve essere compilata esclusivamente online attraverso la procedura telematica sul sito del Ministero della Giustizia, entro e non oltre il 30 Dicembre 2013. La documentazione cartacea dovrà invece essere presentata il giorno stesso della prova scritta d’esame, pena la non ammissione al concorso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*