Home » Concorsi Pubblici 2018 » Concorso dall’Antitrust per 22 praticanti

Concorso dall’Antitrust per 22 praticanti

Se avete a cuore la tutela della concorrenza nel libero mercato per la difesa dei diritti dei consumatori e delle imprese, e se avete svolto una carriera accademica nel settore giuridico o in quello economico e statistico, non lasciatevi sfuggire l’ultimo bando pubblicato dall’Antitrust.
Concorso dall'Antitrust per 22 praticanti
l’autorità italiana è alla ricerca di 22 praticanti neolaureati da inserire presso i suoi uffici per 12 mesi di formazione professionale.

L’Antitrust è l’Autorità italiana garante della concorrenza e del mercato (AGCM). Si tratta di un’autorità amministrativa indipendente, istituita nel 1990 su direttiva comunitaria per la tutela della concorrenza del mercato.

 

L’Antitrust prende le sue decisioni in base alla legge, senza ingerenza da parte del Governo nè dagli altri organi e garantisce il rispetto delle regole che vietano le intese anticoncorrenziali tra imprese, abusi di posizione dominante e le concentrazioni dannose per la concorrenza. Dal 1992 l’Antitrust opera per contrastare la pubblicità ingannevole, dal 2004 applica la legge sul conflitto di interessi, mentre dal 2007 tutela i consumatori e le microimprese dalle pratiche commerciali scorrette delle imprese.

 

Il bando pubblicato dall’Antitrust riguarda l’ammissione di 22 praticanti da inserire presso gli uffici dell’autorità. Alla selezione sono ammessi tutti coloro che presentano i seguenti requisiti:

  • Possesso di laurea, vecchio o nuovo ordinamento, in materie giuridiche, economiche o statistiche, con votazione non inferiore a 105/110;
  • Aver conseguito il titolo o il dottorato di ricerca da non oltre 24 mesi alla data di scadenza del bando dell’Antitrust;
  • Avere età inferiori ai 30 anni;
  • Aver maturato esperienze di studio e professionali attinenti alle competenze istituzionali dell’Antitrust;
  • Non aver già frequentato periodi di praticantato.

 

I praticantati messi a bando dall’Antitrust hanno una durata massima di 12 mesi ciascuno e non sono prorogabili. I posti disponibili sono suddivisi tra 15 neolaureati con formazione giuridica e 7 neolaureati con formazione economica o statistica. Le graduatorie pubblicate alla fine della valutazione avranno una durata massima di 18 mesi e l’inserimento avverrà in maniera graduale. Ai praticantati sono concessi trenta giorni di riposo nel corso dei 12 mesi.

Il praticantato non è retribuito, ma il suo regolare svolgimento darà luogo, al termine di ciascun mese frequentato, a un rimborso spese di 300 euro mensili. Tale rimborso è incompatibile con qualsiasi forma di reddito personale da lavoro dipendente o autonomo. Ogni praticante dovrà sottoscrivere un impegno a rispettare le regole di comportamento, gli obblighi di riservatezza e il codice etico dell’Antitrust. A conclusione del praticantato verrà rilasciato un attestato riepilogativo delle principali attività svolte all’interno degli uffici dell’autorità.

 

Potete scaricare il testo integrale del bando e la domanda di partecipazione, che va compilata in ogni sua parte e inviata assieme al curriculum e alle fotocopie dei documenti d’identità entro e non oltre il 9 gennaio 2014.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*