Home » Concorsi Pubblici » 10 Assegni di Ricerca per Laureati in Enea

10 Assegni di Ricerca per Laureati in Enea

Il rapporto del nostro Paese con il Nucleare è sempre stato piuttosto complesso: nel 1952 viene fondato dal CNR il Comitato Nazionale per le Ricerche Nucleari (CNRN) proprio perché in cantiere vi era il progetto della costruzione di un acceleratore di elettroni presso i laboratori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare a Frascati.

Nel frattempo anche l’Edison e l’Eni cominciarono a darsi da fare progettando le prime centrali elettronucleari e nel ’57 nacque l’EURATOM. L’Italia fu estremamente attiva nella ricerca in questa direzione fino al brusco stop dell’87, quando, in seguito al disastro di Cernobyl, la maggioranza dei cittadini italiani voto SI al referendum per l’abrogazione delle norme che riguardano la costruzione di centrali nucleari. Così nel ’91 il Comitato Nazionale per l’Energia Nucleare e le Energie Alternative dovette cambiare radicalmente i suoi obiettivi e la ricerca sulle Nuove Tecnologie lo trasforma nell’ENEA che noi oggi conosciamo: l’Ente ha appena bandito un concorso per l’assegnazione di 10 Assegni di Ricerca della durata di 1 anno rinnovabile.

 

L’ENEA, al secolo Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, è un ente pubblico italiano che si occupa della promozione di politiche competitive e sviluppo sostenibile in ambito energetico e ambientale. L’ENEA ha indetto una selezione per l’assegnazione di 10 assegni di ricerca per collaborazione e attività tecnica che avranno la durata di un anno (rinnovabile) e ai ricercatori verranno corrisposti 19.367,00 euro lordi in totale. Le selezioni avverranno per titoli e i candidati idonei dovranno sottoporsi a un colloquio selettivo per valutarne competenze e motivazione. Le attività di ricerca verranno effettuate presso il Centro Ricerche Trisaia a Matera.

 

Ecco i requisiti necessari per concorrere per l’assegnazione degli assegni di ricerca:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana o UE
  • aver conseguito una laurea Magistrale o Specialistica in ambito Scientifico (le specifiche sono contenute nel bando di concorso)
  • avere almeno un anno di esperienza post-laurea nel settore (per la posizione AGR/03)
  • non percepire altro stipendio o retribuzione
  • non essere inserito in un percorso accademico in corso
  • non essere parte del personale di ruolo presso Università, Istituti ed Enti pubblici di ricerca e sperimentazione, agenzia ENEA, ASI o istituti che conferiscono diplomi di perfezionamento scientifico equipollenti al titolo di dottore di ricerca

 

Per prendere parte alla selezione, è necessario inviare la domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione richiesta, entro e non oltre il 6 Marzo 2014.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*