Home » Concorsi Pubblici » Lavoro POSTE Italiane 2017 per Postini: Domande entro il 19 Aprile

Lavoro POSTE Italiane 2017 per Postini: Domande entro il 19 Aprile

Quello del portalettere è un lavoro storico e di grande importanza simbolica: i postini hanno attraversato tutta l’Italia mettendo in comunicazione le campagne con le città, gli emigranti e gli emigrati, il nord e il sud.

Lavoro POSTE 2017Se volete tentare una carriera del genere, Poste Italiane ha intenzione di assumere portalettere e addetti allo smistamento in tutta Italia, per periodi variabili dai 4 ai 6 mesi.

 

Poste Italiane è la società che si occupa della gestione del servizio postale in Italia. Ha da poco compiuto centocinquant’anni: venne infatti fondata nel 1862 come azienda autonoma per la gestione del monopolio dei servizi postali e telegrafici per conto dello Stato Italiano; attualmente è invece una società per azioni il cui capitale è detenuto interamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

La privatizzazione è cominciata negli anni ’90, per recuperare l’efficienza e la redditività del servizio postale; le Poste Italiane devono comunque garantire alcuni servizi essenziali di consegna lettere e pacchi a prezzo controllato e operano sotto il controllo e la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

I nuovi posti di lavoro per Portalettere prevedono l’inserimento mediante Contratti a Tempo Determinato CTD, pertanto si tratta di assunzioni per la stagione primaverile ed estiva. Generalmente gli incarichi di lavoro in Porte Italiane per Postini hanno una durata di 3 o 4 mesi, quindi è probabile che i candidati selezionati saranno impiegati per il periodo primavera – estate 2017.

Lo stipendio non viene precisato negli annunci ma in base ad esperienze precedenti, si parla di circa 1.100 Euro al mese. La suddivisione dei posti di lavoro tra Regioni e Province saranno individuate nell’ambito delle Aree Territoriali indicate in base alle esigenze aziendali.

 

A partire dal mese di Maggio 2017, Poste Italiane è alla ricerca di nuovi addetti allo spostamento e portalettere, da inserire presso uffici e sedi su tutto il territorio italiano.

 

Per candidarsi al ruolo di portalettere o di addetto allo smistamento, non sono richieste conoscenze specialistiche all’infuori dei seguenti requisiti:

  • Possesso del diploma di scuola media superiore, conseguito con votazione minima 70/100;
  • Possesso della patente di guida in corso di validità;
  • Idoneità alla guida del motomezzo aziendale;
  • Certificato medico d’idoneità generica al lavoro, da verificarsi tramite visita del medico competente.

 

Le sedi di lavoro Poste per le assunzioni 2017 saranno distribuite nelle seguenti aree:
Trentino Alto Adige – Bolzano, Trento;
Veneto – Verona, Vicenza, Belluno, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo;
Friuli Venezia Giulia – Udine, Gorizia, Trieste, Pordenone.

 

Le posizioni disponibili in Poste Italiane saranno stabilite con maggiore precisione in base ai fabbisogni aziendali; gli aspiranti addetti allo smistamento e i portalettere saranno inseriti nelle rispettive sedi territoriali per il periodo indicato, con contratti di assunzione a tempo determinato. Si tratta inoltre di esperienze professionali che potranno risultare importanti per successive assunzioni all’interno dell’azienda, sia con contratti più lunghi che in altre posizioni in organico.

 

E’ bene precisare subito che è possibile candidarsi per una sola area territoriale di preferenza tra quelle disponibili sul sito di Poste Italiane. Una volta effettuata la registrazione alle selezioni l’azienda contatterà i candidati con una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste italiane, a cui seguirà una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di adesione all’annuncio.

 

I candidati che supereranno il test attitudinale on line, potranno essere contattati da Poste Italiane per la successiva verifica in aula del test, per lo svolgimento di un colloquio e della prova d’idoneità alla guida del motomezzo (effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta ). Il superamento della prova di guida è fondamentale per arrivare all’assunzione.

 

All’interno della sezione “E-recruiting”. Selezionate dall’elenco delle posizioni disponibili quella relativa all’area territoriale di vostro interesse, per ottenere maggiori informazioni. Quindi cliccate su “Candidati”, registratevi al sito e compilate il form online con i vostri dati personali per partecipare alla selezione e avere la possibilità di entrare a far parte dei circa 2mila nuovi addetti delle Poste Italiane su tutto il territorio.

erecruiting.poste.it/posizioniAperte.php

Commenti

7 commenti

  1. volevo lavorare

  2. EMANUELE CARMIGNANI

    Assolutamente d’accordo con te. Infatti anch’io ho provato più volte (invano lo so) a fare domanda, non solo come portalettere ma anche come operatore di sportello. Ma ti posso garantire che sarei molto più abile e so usare meglio il PC, di tante persone rincoglionite che sembra siano state messe lì come raccomandazioni…

  3. “Le sedi di lavoro Poste per le assunzioni 2017 saranno distribuite in tutta Italia, dal Nord al Centro”
    come al solito il Mezzogiorno d’Italia resta sempre nel dimenticatoio…

  4. GIOVANNI LO BELLO

    ma perché sono un autista di linea non posso fare il trasporto lettere perché non sono diplomato ma io penso per fare la autista di linea la responsabilità e maggiore da fare il postino da parte di GIOVANNI

  5. Antonietta Barone

    Io sono interessata come posso fare questo consulenza

  6. Ma perché per fare il postino occorre un diploma con voti così alti? Secondo mevbastava la Licenza Media!

    • CARMELA TUCCILLO

      vorrei sapere da colui o colei che ha messo nei requisiti del portalettere diploma con votazione di 70/100,e’ forse convinto/a che chi si e’ diplomato con 60/100 non sia in grado di leggere?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*