Home » Ricerca per Regione » Lavoro Calabria » Diversity On The Job: 246 tirocini a Catania

Diversity On The Job: 246 tirocini a Catania

Diversity On The Job: 246 tirocini a CataniaTanti sono i progetti realizzati dagli enti italiani, e molti si incentrano sulla sfera del sociale.Il Dipartimento delle Pari Opportunità Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) promuove il “Programma sperimentale di intervento per la promozione dell’inserimento lavorativo di soggetti discriminati e svantaggiati” – Progetto DJ – Diversity on the job, finanziato con fondi a valere sul PON “Governance e Azioni di Sistema” 2007-2013 – Ob. Convergenza.

 

Il programma DJ – Diversity On the Job è attuato da Italia lavoro e mira a realizzare obiettivi di capacity building nei confronti dell’associazionismo non economico e di empowerment nei confronti dei target a forte rischio di esclusione sociale. Il progetto DJ prevede la realizzazione di 246 percorsi di tirocinio di 3 mesi volti all’inserimento di categorie soggette a forte discriminazione. La scadenza per la partecipazione al progetto è indicata per il 31 luglio 2014.

 

 

Vediamo nel dettaglio quali sono le aree toccate dal progetto DJ e cosa prevede nello specifico.

 
DJ – DIVERSITY ON THE JOB – IL PROGETTO: DJ è finalizzato A) alla creazione di reti territoriali integrate di supporto all’inclusione socio lavorativa rivolte a soggetti vittima di discriminazione e marginalizzazione sociale e lavorativa attraverso il coinvolgimento di associazioni e stakeholder localizzati nelle 4 regioni Ob. Convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia), espressione dei target oggetto dell’intervento, al fine di creare le condizioni per qualificare queste ultime nel campo della intermediazione lavorativa, mediante apposite azioni di capacity building. B) a promuovere l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e a forte rischio di discriminazione, attraverso servizi di orientamento e coaching e la realizzazione di tirocini della durata di tre mesi nelle regioni Ob. Convergenza, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Si intendono realizzare 246 percorsi che prevedono sia l’erogazione di un contributo ai soggetti attuatori che una indennità di frequenza ai destinatari per la partecipazione al percorso.

 

DESTINATARI: Vi sono due tipi di destinatari ovvero Linea 1 e Linea 2. Per la Linea 1 si tratta di soggetti appartenenti alle categorie a rischio di discriminazione per orientamento sessuale ed identità di genere, anche con riguardo a soggetti a rischio di discriminazione multipla, residenti nelle quattro Regioni Obiettivo Convergenza: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Mentre per la Linea 2 si tratta di soggetti appartenenti a Comunità Rom, Sinti e Caminanti (RSC) residenti nelle quattro Regioni Obiettivo Convergenza Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con particolare riferimento alla popolazione femminile ed alla popolazione giovanile disoccupata di lungo periodo e a forte rischio di esclusione sociale.

 

SOGGETTI PROMOTORI: Possono partecipare al presente avviso enti ed associazioni che abbiano come finalità prevalente la promozione dei diritti e della parità di trattamento delle persone, specificamente rivolti alla prevenzione e al contrasto della discriminazione fondata sull’orientamento sessuale ed identità di genere e/o al contrasto della discriminazione nei confronti di soggetti svantaggiati RSC, a condizione che siano soggetti privati abilitati all’attivazione di tirocini ai sensi delle normative regionali di riferimento.Nel caso in cui gli enti e le associazioni di settore non possano operare in qualità di ente promotore, sarà possibile presentare domanda in partenariato con altro ente o associazione che possa operare in tale veste.

 

 

CONDIZIONI PER L’ATTIVAZIONE DEI PERCORSI: Per ciascun percorso di politica attiva (orientamento, coaching e tirocini) dovranno essere rispettate una serie di condizioni.
1) e attività della Fase Orientamento sono condizione necessaria per il buon fine del percorso e non dovranno avere durata inferiore a 40 ore.
2)i tirocini dovranno essere realizzati in conformità con la normativa nazionale e regionale di riferimento in materia di tirocini.
3)’attività di tirocinio potrà avere una durata sino ad un massimo di 30 ore settimanali e non potrà essere inferiore alle 20 ore; inoltre le ore di frequenza non potranno superare le 6 ore giornaliere
4)ogni ente promotore non potrà attivare – anche nell’ambito di più regioni – più di 15 (quindici) percorsi.

 

RISORSE FINANZIARIE: Le risorse previste per il finanziamento dei percorsi di inserimento lavorativo sono pari a € 1.096.300,00 a valere sul PON “Governance e Azioni di Sistema” 2007-2013 – Ob. Convergenza.

 

DURATA: L’intervento complessivo si concluderà entro il 31/12/2014. I tirocini hanno una durata di 3 mesi e dovranno concludersi entro il 15 dicembre 2014.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Le domande di partecipazione all’Avviso dovranno essere inviate ad Italia Lavoro, a mezzo Posta Elettronica certificata all’indirizzo progetto_dj@pec.italialavoro.it indicando nell’oggetto “Progetto DJ – Diversity on the Job” entro e non oltre le ore 13,00 del 31/07/2014. Non verranno prese in considerazione domande trasmesse a Italia Lavoro Spa secondo differenti modalità e oltre tale data I modelli di partecipazione al progetto DJ – diversity on the Job possono essere scaricati sul sito del Ministero delle pari opportunità.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*