Home » Concorsi Pubblici » Roma Capitale: Concorso per Praticanti Avvocati

Roma Capitale: Concorso per Praticanti Avvocati

Come diceva il caro Nanni Moretti in un film di qualche anno fa, “le parole sono importanti” a prescindere dal contesto e dalle contingenze. Sì, perché la nostra lingua nella sua bellezza e complessità si presta di frequente a giochi e manipolazioni e quindi prestare massima attenzione ad ogni parola che noi proferiamo è un atto di onore e rispetto per l’Italiano da un lato, ma è anche una potente arma nelle nostre mani dall’altro.

 

Basti pensare al fascino di una persona con una bella parlantina: riesce a catturare l’audience e a ipnotizzarla. Per questo si tratta di un ingrediente necessario per intraprendere la professione di avvocato, a cui ovviamente è necessario accompagnare anni di serio e impegnativo studio. Non appena guadagnato il pezzo di carta però, è necessario fare un periodo di praticantato e Roma Capitale offre un’interessante opportunità a tutti i praticanti avvocati: il Comune di Roma ha indetto un concorso per praticanti avvocati per effettuare sei mesi di pratica forense presso l’Avvocatura di Roma Capitale.

 

Roma Capitale ha indetto una selezione pubblica per soli titoli finalizzata alla formazione di una graduatoria per l’ammissione alla pratica forense presso l’Avvocatura di Roma Capitale per il secondo semestre 2014. Per il posizionamento in graduatoria verranno valutati i seguenti elementi: il voto di laurea, alla lode attribuita al voto di laurea verrà assegnato il valore di un punto, nel caso di lode nei singoli esami verrà attribuito il valore di un punto e a parità di punteggio verrà preferito il candidato più giovane di età.

 

Per poter prendere parte alla selezione per il tirocinio professionale, è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione Europea
  • avere conseguito la laurea in giurisprudenza in Italia o all’estero purché riconosciuta
  • equipollente
  • possedere un titolo che sia valido per l’iscrizione all’Albo degli avvocati
  • non avere compiuto, al momento della scadenza del termine per la presentazione della domanda, il ventottesimo anno d’età
  • nel caso di avvenuta iscrizione all’Albo dei praticanti avvocati, non essere iscritti da più di sei mesi alla data di presentazione della domanda. A tal fine fa fede la data dell’inoltro della e-mail all’Ufficio
  • essere in possesso delle necessarie conoscenze per l’utilizzo del personal computer e di programmi di scrittura, nonché per effettuare tramite internet ricerche normative e giurisprudenziali

 

Per partecipare al concorso, è necessario inviare la domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione necessaria, improrogabilmente entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 26 settembre 2014.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*