Home » Concorsi Pubblici 2019 » Vigili del Fuoco: Concorso per 20 Vice Direttori

Vigili del Fuoco: Concorso per 20 Vice Direttori

Ci sono mestieri in cui la dimensione della passione ha un ruolo preponderante: non si tratta di ambiti lavorativi in cui la passione è tutto, questo è certo, proprio perché accanto alla passione è necessario collocare una preparazione teorica e pratica non di poca rilevanza, ma costituisce un tassello senza il quale la professione non potrebbe esistere.

Si tratta di lavori in cui il sacrificio è al primo posto, a pari merito con “l’altro”, elemento non sempre noto verso cui tutti gli sforzi sono orientati.

Uno di questi è sicuramente il mestiere del vigile del fuoco, che spesso richiede di mettere a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri: il Ministero dell’Interno ha bandito un concorso per vice direttori del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, finalizzato all’assunzione di 10 unità professionali.

 

Il Ministero dell’Interno ha bandito una selezione pubblica per esami per il reclutamento di 20 unità nella qualifica di vice direttore del ruolo dei direttivi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Qualora il numero di domande superi di 20 volte il numero dei posti messi a concorso, i candidati dovranno sottoporsi ad una prova preselettiva che consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove di esame.

Il bando per 20 Vice Direttori dei Vigili del Fuoco è rivolto a tutti i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • età massima 35 anni (con eccezioni per le riserve di posti indicate nel bando);
  • idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio;
  • laurea magistrale in ingegneria o architettura;
  • abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere o architetto;
  • qualità morali e di condotta;
  • non essere stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati o non aver riportato una condanna a pena detentiva per reati non colposi o non essere stati sottoposti a misura di prevenzione;
  • non essere stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale.

 

Il concorso prevede per tutti i candidati lo svolgimento di due prove scritte una prova orale, come previsto dal programma del concorso.

 

Per prendere parte alla selezione pubblica, è necessario inviare la domanda di partcipazione, completa in ogni sua parte, entro e non oltre il 15 Febbraio 2018.

concorsi.vigilfuoco.it/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*