Home » Concorsi Pubblici » Concorso per 20 medici della Polizia dello Stato

Concorso per 20 medici della Polizia dello Stato

Arriva dal corpo della Polizia dello Stato un importante bando volto al conferimento di 20 posti per il ruolo di medici. Il bando è dunque rivolto a coloro che hanno una formazione professionale in ambito medico e che desiderano entrare a far parte di questo importante corpo. La scadenza per la partecipazione al bando è prevista per il 30 ottobre 2014.

 

Di seguito riportiamo le caratteristiche per l’adesione al concorso per 20 medici.

 

 

POSTI A CONCORSO:
Per la partecipazione al concorso per medici della Polizia dello Stato occorre essere essere cittadino italiano; avere il pieno godimento dei diritti politici e non aver compiuto i 32 anni di età. Inoltre occorre essere in possesso del diploma di laurea in medicina e chirurgia rilasciato secondo l’ordinamento didattico vigente prima dell’adeguamento ai sensi dell’articolo 17 e delle sue disposizioni attuative, ovvero di una laurea specialistica appartenente alla classe delle lauree in medicina e chirurgia (46/S), ovvero di una laurea magistrale in medicina e chirurgia (LM-41). I medici dovranno essere in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo;essere iscritto all’albo professionale dell’ordine dei medici-chirurghi;essere in possesso dell’idoneità psico-fisica per l’espletamento dei compiti propri. I candidati non devono aver riportato condanne a pena detentiva per delitti non colposi e non esser stato sottoposto a misure di sicurezza o prevenzione. Infine per essere selezionati occorre non essere mai stati destituiti o allontanati da una carica presso la Pubblica Amministrazione. Si ricorda che l’Amministrazione provvederà al controllo della condotta dei singoli candidati partecipanti al concorso.

 

DOMANDE DI PARTECIPAZIONE:
domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile sul sito www.concorsips.interno.it,entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.Al termine della procedura di acquisizione informatica della domanda di partecipazione al concorso, il candidato dovrà provvedere a stampare, attraverso l’apposita funzione, la ricevuta di avvenuta iscrizione da
presentare ai varchi di accesso il giorno della prova d’esame per la successiva sottoscrizione. Nella domanda di partecipazione i candidati dovranno indicare i propri dati personali (nome,cognome, data e il comune di nascita compreso il codice fiscale), dovranno inoltre indicare il possesso della cittadinanza italiana, l’iscrizione le liste elettorali del comune di residenza ovvero il motivo della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; l’immunità da condanne; il diploma di laurea posseduto, il voto riportato, l’università o istituto che lo ha rilasciato e la data del conseguimento; possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione, con l’indicazione della data del suo conseguimento, del voto riportato e della provincia presso il cui albo si è iscritti.

 

 

TITOLI AMMESSI A VALUTAZIONE:
Verranno ammessi a valutazione i candidati con laurea in medicina e chirurgia da voti 91/110 a 110/110 punti 0,25 per ogni voto oltre i 90; voti 110/110 con lode punti 6,00; mentre per l’abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo in relazione al punteggio conseguito: da voti 80/110 a 95/110 punti 0,90; da voti 95,01/110 a 110/110 punti 3,00. Si ricorda che le specializzazioni conseguite avranno un punteggio di massimo 4,50 punti.

 

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*