Home » Concorsi Pubblici » Tirocini al Parlamento Europeo per Diplomati

Tirocini al Parlamento Europeo per Diplomati

Il Parlamento Europeo dall’inizio della sua storia nel lontano 1951 svolge la fondamentale funzione di controllo dei Paesi membri. Si tratta di un’istituzione di fondamentale importanza che viene eletta direttamente dal cittadino dove l’elettorato può dunque partecipare in maniera attiva alla scelta dei suoi rappresentanti.

Tirocini al Parlamento Europeo per DiplomatiSognate anche voi di poter iniziare una carriera presso un’importante istituzione come il Parlamento Europeo?

Siete dei giovani laureati in cerca di un tirocinio qualificante? Allora leggete il bando di concorso di seguito riportato.

 

Il Parlamento Europeo ha indetto un bando per la selezione di tirocinanti da inserire sia per un percorso di approfondimento e lavoro presso il Parlamento Europeo che per un percorso più focalizzato sul mondo del giornalismo o sul percorso di traduzione.

 

La scadenza di partecipazione al bando del Parlamento Europeo è prevista per il 15 Novembre 2014.

 

Di seguito riportiamo tutti i dettagli per la partecipazione.

I TIROCINI:
Il Parlamento Europeo ha indetto varie tipologie di tirocini quali: tirocini per titolari di diplomi universitari “Robert Schuman” (opzione generale e opzione giornalismo), tirocini per interpreti di conferenza e tirocini per traduttori, tirocini “ad hoc” sulla base di accordi sottoscritti tra il Parlamento e organismi terzi, e generici tirocini di formazione presso l’Ente.

 

REQUISITI DI AMMISSIONE:
I candidati a un tirocinio per titolari di diplomi universitari e non devono: possedere la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea o di un paese candidato all’adesione all’Unione europea, avere compiuto 18 anni, avere profonda conoscenza delle lingue ufficiali dell’UE, non aver usufruito di nessun tirocinio o di nessun’altra attività di formazione presso il Parlamento Europeo. candidati ai tirocini Robert Schuman, opzione giornalismo, devono inoltre avere una competenza professionale comprovata da pubblicazioni, o dall’iscrizione all’ordine dei giornalisti di uno Stato membro dell’Unione europea, o da una formazione giornalistica riconosciuta negli Stati membri dell’Unione europea o negli Stati candidati all’adesione. per i tirocinanti nel settore dell’infanzia, fornire un estratto del casellario giudiziario datato di meno di un anno e emesso dall’autorità dell’ultimo luogo di residenza del tirocinante.

 

DOCUMENTAZIONE:
Come documentazione il Parlamento Europeo richiede l’atto di candidatura debitamente compilato e firmato,una copia del passaporto o della carta d’identità, copie dei diplomi e dei certificati, copia dei risultati universitari se disponibile. documenti giustificativi non dovrebbero essere inviati nella prima fase di selezione. Verranno richiesti solo se si passa la fase di preselezione.

 

BORSE DI STUDIO:
La base di calcolo delle borse di studio è lo stipendio base mensile di un funzionario di grado AD5, per i tirocinanti che svolgono la loro funzione al di fuori dell’Unione europea il coefficiente correttore da applicare è pari al 100%. Il valore mensile della borsa di studio è fissato al 25% di tale importo. La borsa è pagabile in euro il 15 di ogni mese.

 

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*