Home » Concorsi Pubblici » Banca d’Italia: Concorso per 60 Coadiutori

Banca d’Italia: Concorso per 60 Coadiutori

Sin dall’antichitĂ , il modo migliore per apprendere un mestiere era attraverso l’osservazione e l’affiancamento a qualcuno che di quel mestiere fosse giĂ  pratico: i famosi lavori tramandati “di padre in figlio” ne sono la piĂą lampante dimostrazione, ma anche in realtĂ  i periodi di “praticantato” necessari per l’abilitazione alla professione in un sacco di ambiti ne sono la moderna ereditĂ .

Banca d'Italia: Concorso per 60 CoadiutoriCerto, il neo di questo modus operandi è che non sempre si hanno il tempo e le risorse economiche per potersi fermare e dedicare tempo ad apprendere un mestiere, ma in molte realtà aziendali sono nati percorsi di formazione o appositi ruoli che consentono di preparare e far lavorare al tempo stesso il soggetto.

 

Come in Banca d’Italia, che ha appena bandito tre concorsi per laureati, finalizzati all’assunzione a tempo indeterminato di 60 Coadiutori, che affiancheranno nel lavoro i funzionari della Banca.

 

 

La Banca d’Italia ha bandito tre concorsi pubblici, per titoli ed esami, finalizzati all’assunzione di un totale di 60 coadiutori, specializzati in diversi settori. Nel dettaglio dunque i tre concorsi prevedono l’assunzione di: 35 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali, 15 Coadiutori con orientamento nelle discipline giuridiche e 10 Coadiutori con orientamento nelle discipline statistiche e/o matematico-finanziarie.

Qualora il numero di domande di partecipazione eccedesse le 2.000 unitĂ , la Banca d’Italia si riserva di sottoporre i candidati a una prova preselettiva. Le prove d’esame vere e proprie consistono invece in una prova scritta, che prevede lo svolgimento di tre elaborati, di cui uno in lingua inglese,  e un prova orale.

 

 

Per prendere parte ai concorsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • aver conseguito la laurea magistrale/specialistica, con un punteggio di almeno 105/110 in una delle seguenti classi: scienze economico-aziendali; scienze dell’economia; finanza; statistica economica, finanziaria ed attuariale; scienze statistiche; scienze statistiche attuariali e finanziarie; ingegneria gestionale; matematica; fisica; giurisprudenza; relazioni internazionali; scienze della politica o attinenti OPPURE il diploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 in una delle seguenti discipline: economia e commercio; statistica; matematica; fisica; giurisprudenza; scienze politiche; scienze dell’amministrazione; scienze internazionali e diplomatiche o equipollenti
  • avere un’etĂ  non superiore ai 40 anni
  • essere in possesso della cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea
  • possedere l’idoneitĂ  fisica alle mansioni
  • avere pieno godimento dei diritti politici
  • non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto

 

 

Per partecipare al concorso, è necessario inviare la domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione richiesta, entro e non oltre le ore 18.00 dell’11 Dicembre 2014. Per maggiori informazioni sul concorso, è possibile consultare il bando sul portale web della Banca d’Italia.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrĂ  pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*