Home » Economia e Lavoro » Google formazione e lavoro per 10.000 disoccupati

Google formazione e lavoro per 10.000 disoccupati

Il Progetto Officina dei Nuovi Lavori è scaturito da una donazione del Colosso Google fatto dalla Fondazione Mondo Digitale ed in collaborazione con il MIUR, la Regione Lazio e Roma Capitale, lo scopo di questi Stage e Tirocini è quello di formare i Giovani compresi tra 15 e 29 anni nell’ambito delle nuove Tecnologie legate al Web al Settore IT e Digitale. I Posti messi a disposizioni sono 10 Mila ed i Corsi si svolgeranno nell capitale in via del Quadraro n. 102 a Roma.

 

Lo Scopo ultimo di questi corsi è quello di avviare al mondo del Lavoro quanti più Giovani possibili da qui a 2 anni per questo nella scelta dei Partecipanti verrà data precedenza ai disoccupati ed inoccupati non impegnati in percorsi di studio o formazione.

 

I corsi di Formazioni si svolgeranno sottoforma di Laboratori Formativi divisi per Settore Lavorativo (tutti legati al Settore Digitale) come ad esempio il digital manufacturing, l’innovazione d’impresa, il gaming, la realtà immersiva, ecc ogni Corso durerà 22 Ore che verranno consumate nell’arco di  una Settimana e la Frequenza sarà del tutto Gratis.

 

 

 

Andiamo ora a dare uno sguardo nel dettaglio alle tipologie di Percosi Formativi che gli Stagisti potranno scegliere:

* ALL4ALL, si potranno in questo modo frequentare tutti i corsi, dal lunedì al venerdì.Previste 4 ore di corso motivazionale, 4 ore di attività per ciascun laboratorio e 2 ore finali di ri-valutazione
ONE4ONE, si accederà soltanto ad un corso settimanale, che si terrà dal lunedì al venerdì.
Si prevede che nell’arco di due anni, il progetto formerà circa 10.000 giovani. Ma vediamo i corsi attualmente disponibili ai quali è già possibile partecipare:
  FAB LAB: utilizzo della laser cut, della stampante 3D e degli strumenti tipici di un fab lab;
VIDEO LAB: video making con animazione 3D ed effetti visuali;
GAME LAB: game development e interactive storytelling;
IMMERSIVE LAB: tecnologia immersiva e realtà aumentata.

 

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*