Home » Economia e Lavoro » Accordo Ferrovie dello Stato: previste 500 ssunzioni

Accordo Ferrovie dello Stato: previste 500 ssunzioni

Sono 500 le nuove assunzioni annunciate nell’accordo sottoscritto a Roma, l’8 luglio 2015, fra RFI-Ferrovie dello Stato e le organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl, Uil e Fast e OrSA), per la riorganizzazione delle attività di manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria nazionale.

Accordo Ferrovie dello Stato: previste 500 ssunzioniIn particolare, il documento prevede: attività di manutenzione internalizzate, nei tre settori core business (impianti di segnalamento, trazione elettrica e lavori); nuovi processi industriali, con una catena decisionale più snella; introduzione di nuove tecnologie; incremento della produttività; la creazione di 500 posti di lavoro da mercato.

 

L’accordo, frutto di un franco e serrato confronto, permetterà, con un’organizzazione industriale innovativa e con competenze specialistiche, il mantenimento in efficienza del network nazionale rafforzando ulteriormente il ruolo che la modalità ferroviaria gioca nel sistema di trasporti italiano, sia per sicurezza (safety) sia per sostenibilità ambientale.

La nuova organizzazione, che sarà pienamente operativa da gennaio 2016, si pone l’obiettivo di migliorare i processi di pianificazione delle risorse tecniche ed economiche; incrementare la produttività, grazie all’adozione di nuove tecnologie e in particolare del Sistema Integrato Manutenzione Evoluta (SIME) che semplifica i processi di assegnazione; esecuzione e consuntivazione delle attività; garantire il miglioramento della qualità dei servizi e una maggiore disponibilità alle imprese della rete ferroviaria nazionale.

 

Coloro che desiderano candidarsi ad un posto di lavoro nelle Ferrovie dello Stato possono accedere alla sezione lavora con noi del sito web aziendale da cui consultare eventuali posizioni aperte o inviare una propria candidatura spontanea in vista di future assunzioni.

 

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*