Home » Concorsi Pubblici » Concorso pubblico per 5 Consiglieri di Stato

Concorso pubblico per 5 Consiglieri di Stato

Pubblicato bando di concorso, per titoli ed esami, a cinque posti di Consigliere di Stato.

Concorso pubblico per 5 Consiglieri di StatoAl concorso possono partecipare i magistrati dei Tribunali amministrativi regionali con almeno un anno di anzianità, i magistrati ordinari e militari con almeno quattro anni di anzianità, i magistrati della Corte dei Conti, nonché gli avvocati dello Stato con almeno un anno di anzianità, i funzionari della carriera direttiva del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati con almeno quattro anni di anzianità, nonché i funzionari delle Amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo e degli enti pubblici, con qualifica dirigenziale, con almeno cinque anni di anzianità in tale qualifica ovvero nella ex carriera direttiva, appartenenti a carriere per l’accesso alle quali è richiesta la laurea in giurisprudenza.

Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere consegnate, in plico chiuso e indirizzato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ufficio del Segretariato generale, U.S.R.I. – Servizio Personale delle Magistrature, via dell’Impresa, 89 – 00186 Roma, all’Ufficio Accettazione Corrispondenza presso il suddetto indirizzo, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00, entro il termine di decadenza di giorni trenta dalla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere consegnate entro il 16 Maggio 2016, in busta chiusa e indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Ufficio del Segretariato generale, U.S.R.I. – Servizio personale delle Magistrature, via dell’Impresa, 89 – 00186 Roma, all’Ufficio accettazione corrispondenza presso il suddetto indirizzo, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00.

 

Gli esami comprendono cinque prove scritte ed una prova orale.

Le prove scritte consistono nello svolgimento di cinque temi, quattro teorici ed uno pratico, sulle seguenti materie:

– diritto civile e commerciale, con riferimenti al diritto romano;

– diritto internazionale pubblico e privato e diritto dell’Unione europea;

– scienza delle finanze e diritto finanziario;

– diritto amministrativo (prova teorica);

– diritto amministrativo (prova pratica).

 

 

La prova orale obbligatoria verte, oltre che sulle materie delle prove scritte, sul diritto costituzionale, sul diritto ecclesiastico, sul diritto del lavoro, sul diritto pubblico dell’economia, sul diritto penale, sul diritto processuale civile, amministrativo e penale, sul diritto della navigazione, sulla storia del diritto italiano con riferimenti al diritto comune, sull’economia politica e sulla politica economica e finanziaria.

La prova orale facoltativa verte su due lingue straniere a scelta del candidato tra le lingue francese, inglese, tedesca e spagnola

 

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrĂ  pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*