Home » Ricerca per Regione » Lavoro Calabria » Lavoro Gierre Hotels 157 posti in Calabria nel turismo

Lavoro Gierre Hotels 157 posti in Calabria nel turismo

La Calabria, una delle regioni più povere d’Europa e con un enorme tasso di disoccupazione, potrà a breve beneficiare di una boccata d’ossigeno in vista di circa 157 assunzioni nel settore turistico.

Gierre Hotels 157 posti in Calabria nel turismoA darne comunicazione è Invitalia,  l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’Economia, che ha firmato un Contratto di Sviluppo con la Genco Carmela e figli Srl di Vibo Valentia per potenziare il settore turistico in Calabria attraverso il Programma “Gierre Hotels”.

 

Il programma prevede investimenti complessivi per 20,1 milioni di euro, di cui 13,7 concessi da Invitalia sotto forma di agevolazioni.

Il programma in particolare prevede:

  • la riqualificazione e riattivazione di due strutture ricettive dismesse situate nei comuni di Serra San Bruno e Ricàdi (Vibo Valentia) dove verranno realizzati rispettivamente una struttura di assistenza residenziale per anziani e disabili e un albergo a 4 stelle;
  • la riqualificazione di un immobile nel comune di Vibo Valentia da destinare all’attività congressuale;
  • la realizzazione di un hotel a cinque stelle a Pizzo Calabro (Vibo Valentia).

 

La Genco Carmela e figli è un’azienda attiva nel settore del trasporto pubblico sia sul territorio nazionale che internazionale, che ha deciso di ampliare il proprio core business con la gestione diretta di attività turistico alberghiere e ricettive in genere.

Il progetto “Gierre Hotels” prevede a regime (giugno 2017) la creazione di 157 posti di lavoro, di cui 127 nuove assunzioni da impegnare in vari ambiti (alloggio, ristorazione, cucina, attività amministrativa ecc.), presso le unità turistiche interessate.

L’accordo è stato siglato da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia e Carmela Genco, amministratore unico della Genco Carmela e figli Srl.

 

 

“Questa firma  – ha dichiarato  Domenico Arcuri – conferma il nostro sostegno ai progetti di crescita nel settore del turismo nel Mezzogiorno. L’incremento negli ultimi anni dei flussi turistici nel nostro Paese, purtroppo ancora decisamente insufficienti nel Sud dell’Italia, necessita di uno sforzo infrastrutturale e di un salto di qualità nella gestione e nella destinazione delle nuove strutture. Si tratta di creare condizioni più idonee al rafforzamento della competitività dei territori e di avviare finalmente un virtuoso circuito di integrazione tra i settori del turismo e della cultura”.

 

“L’intervento essenziale di Invitalia congiunto al nostro sforzo imprenditoriale –  ha aggiunto Carmela Genco – consentirà in tempi brevissimi di proporre sul mercato nazionale ed estero un’offerta turistica all’avanguardia e completa, capace di produrre reale sviluppo sul territorio calabrese e di far conoscere nuovi attrattori turistici, come lo splendido mare e le bellezze naturalistiche dell’entroterra calabrese. Ciò consentirà di destagionalizzare l’offerta turistica e di intervenire in maniera estremamente positiva sui livelli occupazionali del settore”.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*