Home » Offerte di Lavoro » Anas, 1000 assunzioni con il piano industriale 2016-2020

Anas, 1000 assunzioni con il piano industriale 2016-2020

Anas annuncia l’arrivo di 1000 posti di lavoro. Il Presidente dell’Azienda nazionale autonoma delle strade, Gianni Vittorio Armani, ha presentato, nei giorni scorsi, nella sede romana di Confindustria, il Piano industriale dell’Azienda, relativo agli anni 2016-2020.

Anas, 1000 assunzioni con il piano industriale 2016-2020

Nell’incontro, sono stati presentati anche il piano investimenti e il piano gare della società delle strade.

Tuttavia l’aspetto più importante riguarda un’area in particolare del piano, quella relativa alle risorse umane.

L’Anas è il gestore della rete stradale ed autostradale italiana di interesse nazionale. È una società per azioni il cui socio unico è il Ministero dell’Economia ed è sottoposta al controllo ed alla vigilanza tecnica ed operativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

La rete di strade ed autostrade di interesse nazionale in gestione diretta è costituita da 25.566,241 chilometri, compresi svincoli e complanari, di cui 937,748 chilometri di autostrade.
Il numero del personale è di 6.130 unità (di cui 127 a tempo determinato).
Le funzioni attribuite all’Anas relativamente alla rete stradale ed autostradale in gestione diretta sono:

    • gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade ed autostrade;
    • adeguamento e progressivo miglioramento della rete delle strade e delle autostrade e della relativa segnaletica
    • costruzione di nuove strade ed autostrade, anche a pedaggio, sia direttamente che mediante concessione a terzi,
    • servizi di informazione agli utenti, a partire dagli apparati segnaletici;
    • attuazione delle leggi e dei regolamenti concernenti la tutela del patrimonio delle strade ed autostrade e tutela del traffico e della segnaletica;
    • adozione dei provvedimenti necessari per la sicurezza del traffico sulle strade e sulle autostrade;
    • realizzazione e partecipazione a studi, ricerche e sperimentazioni in materia di viabilità, traffico e circolazione

Secondo quanto si legge nel comunicato dell’Anas, ad oggi l’azienda dispone di circa 6000 dipendenti diffusi sul territorio nazionale, con modalità eterogenee di gestione dei processi operativi e di staff.

“Il Piano prevede la definizione – è scritto nel comunicato dell’azienda – di un nuovo modello organizzativo dell’esercizio aziendale, la cui implementazione necessiterà dell’acquisizione dal mercato del lavoro di professionalità, tecniche ed operative, definite nella conseguente determinazione dei fabbisogni, al fine di migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti stradali, potenziando il presidio del territorio e innalzando il livello di sicurezza della rete Anas.

Un nuovo modello di esercizio che prevede un’internalizzazione delle attività di manutenzione oltre ad un’ottimizzazione della qualità del presidio stradale con 900 risorse aggiuntive sul personale di esercizio. La ridefinizione del modello di esercizio ha lo scopo di consolidare il proprio ruolo di migliore gestore della rete stradale nazionale ed ottimizzare le risorse finanziarie impegnate per le attività di manutenzione ed esercizio”. Inoltre sono previste 100 risorse aggiuntive per il personale tecnico da dedicare alla progettazione e alla direzione lavori. Per un totale di 1000 assunzioni.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*