Home » Concorsi Pubblici » Concorsi per 11 tenenti nell’Aeronautica e 41 nell’Esercito

Concorsi per 11 tenenti nell’Aeronautica e 41 nell’Esercito

La direzione generale per il personale militare del Ministero della Difesa ha indetto dei bandi di concorso, per titoli ed esami, per la nomina di 11 Tenenti in servizio permanente nei ruoli normali dell’Aeronautica e 41 nei ruoli normali dell’Esercito.
Concorsi per 11 tenenti nell'Aeronautica e 41 nell'Esercito

In particolare, per il primo concorso, si tratta della nomina di 6 Tenenti nel Corpo Sanitario Aeronautico e 5 Tenenti nel Corpo del Genio Aeronautico così ripartiti: tre nella categoria fisica; due nella categoria chimica.

 

I posti per i tenenti dell’Esercito saranno così ripartiti: tre posti per laureati in ingegneria delle telecomunicazioni; 1 posto per laureati in ingegneria chimica; un posto per laureati in scienze chimiche; due posti per laureati in ingegneria meccanica; un posto per laureati in ingegneria elettronica; un posto per laureati in ingegneria aerospaziale e astronautica; 24 posti per laureati in ingegneria civile ovvero ingegneria edile-architettura, con abilitazione all’esercizio della professione.

 

Inoltre un altro concorso è relativo alla nomina di 8 Tenenti nel ruolo normale del Corpo Sanitario dell’Esercito, laureati in medicina e chirurgia (LM 41) con abilitazione all’esercizio della professione.

Per tutti i bandi di concorso sono previsti dei posti riservati ai coniugi e ai figli superstiti ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici superstiti) del personale delle Forze Armate (compresa l’Arma dei Carabinieri) e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio e agli ufficiali ausiliari che hanno prestato servizio senza demerito nell’Esercito, nella Marina e nell’Aeronautica.

 

Possono partecipare concorrenti di entrambi i sessi, che alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, previsto per il 29 Agosto 2016, non abbiano superato il:

1) 40° anno di età, se Ufficiali in ferma prefissata dell’Esercito, della Marina Militare o dell’Aeronautica Militare che hanno completato un anno di servizio in tale posizione o se Ufficiali inferiori delle Forze di completamento delle stesse Forze Armate;
2) 34° anno di età, se Ufficiali in ferma prefissata dell’Arma dei Carabinieri che hanno completato un anno di servizio o se Ufficiali inferiori delle Forze di completamento della stessa Arma;
3) 32° anno di età se non appartenenti alle predette categorie;

 

Inoltre è indispensabile che i candidati:

  • siano cittadini italiani;
  • godano dei diritti civili e politici;
  • non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di provvedimento disciplinare ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
  • se concorrenti di sesso maschile, non siano stati dichiarati obiettori di coscienza ovvero ammessi a prestare servizio sostitutivo civile, a meno che abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza;
  • non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna;
  • non siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • abbiano tenuto condotta incensurabile;
  • non abbiano tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non danno sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • siano in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    1) per il concorso relativo al Corpo Sanitario Aeronautico: classe delle lauree magistrali in medicina e chirurgia. I concorrenti devono, inoltre, essere in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo;
    2) per il concorso relativo al Corpo del Genio Aeronautico:
    – categoria fisica: classe delle lauree magistrali in fisica, in informatica, ingegneria informatica, matematica, modellistica matematico-fisica per l’ingegneria, scienze dell’universo, sicurezza informatica, scienze e tecnologie della navigazione, scienze geofisiche;
    – categoria chimica: classe delle lauree magistrali in ingegneria chimica, scienze chimiche e scienze e tecnologie della chimica industriale.

 

 

Per la seconda categoria di concorso, relativo all’Esercito, i candidati devono essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: laurea magistrale in ingegneria delle telecomunicazioni; ingegneria chimica; scienze chimiche; ingegneria meccanica; ingegneria elettronica; ingegneria aerospaziale e astronautica; ingegneria civile ovvero ingegneria edile-architettura, con abilitazione all’esercizio della professione; medicina e chirurgia con abilitazione all’esercizio della professione.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*