Home » Concorsi Pubblici » Concorso INPS: 900 nuovi posti di lavoro per Funzionari

Concorso INPS: 900 nuovi posti di lavoro per Funzionari

Da diversi mesi si parla di un concorso INPS valido per l’assunzione di 900 nuove unità, ma non c’è ancora nessuna notizia riguardo alla data di uscita del bando. Il concorso pubblico per 900 assunzioni nell’INPS comunque ci sarà, poiché lo scorso ottobre il presidente dell’ente ha firmato il provvedimento che riorganizza l’Istituto di Previdenza Sociale.

Concorso Inps 2017

Nel provvedimento oltre alle norme per la riorganizzazione generale dell’INPS sono previste anche delle nuove assunzioni in modo da ridurre l’età media dei dipendenti che ad oggi è troppo alta.

 

Nel dettaglio, l’età media è di 55 anni e nei prossimi due anni sono previsti circa 2.000 pensionamenti.

Insomma, l’ente deve assolutamente effettuare delle nuove assunzioni ed è per questo che il bando per il concorso pubblico INPS dovrebbe uscire a breve, probabilmente entro la seconda metà del 2017. Nel testo della Legge di Bilancio 2017, inoltre, sono stati stanziati i fondi per 10.000 assunzioni di dipendenti pubblici, tra cui ci dovrebbero essere quelle previste dal concorso INPS in uscita nei prossimi mesi.

La riorganizzazione dell’INPS è urgente poiché altrimenti rischia di saltare il piano per l’anticipo pensionistico. Ecco quali sono state le parole del presidente dell’INPS: senza la riorganizzazione dell’INPS sarà difficile l’attuazione del piano di anticipo pensionistico. L’INPS dovrà essere il centro di una rete fra banche, assicurazioni, imprese e lavoratori. Per noi è una grossa sfida, abbiamo il dovere di informare adeguatamente i contribuenti sulle implicazioni di scelte difficili. Per farlo abbiamo bisogno di più dipendenti preparati sul territorio.

Come verrà riorganizzato l’Istituto?

Come accennato più sopra, il nuovo piano di assunzioni INPS si colloca in un più ampio programma di riorganizzazione dell’Istituto. Uno dei primi effetti che la riforma della Pubblica Amministrazione avrà sull’INPS è la riduzione del numero di dirigenti apicali che passeranno da 48 a 36 che saranno distribuiti su tutto il territorio nazionale. Novità anche per quanto riguarda la nomina della classe dirigenziale: il compito, infatti, sarà affidato a una commissione esterna.

L’altro effetto importante della riforma è la crescita della dotazione organica dell’ente, che è stata ridotta negli ultimi anni per necessità economiche. E’ prevista quindi la creazione di 900 posti di lavoro per funzionari di fascia C, ossia funzionari di fascia alta.

Requisiti

Le prime assunzioni inizieranno già nei prossimi mesi: l’INPS, in questo caso, attingerà dalla graduatoria degli idonei risultati tali nei precedenti concorsi. Inoltre verrà indetto invece un concorso pubblico per il reclutamento dei restanti 600 funzionari.

I candidati che risulteranno idonei e saranno quindi assunti dall’Istituto, avranno poi il compito di fornire agli utenti un servizio di consulenza a 360 gradi grazie anche alla creazione di una rete “punti INPS” nei centri comunali più piccoli.

Candidature

A coloro che fossero interessati a candidarsi per una posizione di lavoro presso l’INPS, è consigliato di tenere sotto controllo il sito dell’Istituto e in particolar modo gli avvisi pubblicati sullo stesso. Tutte le indicazioni necessarie per presentare la propria candidature e partecipare al concorso verranno infatti date mediante avvisi pubblici.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*