Home » Concorsi Pubblici » Concorso Rai: assunzioni per tecnici di produzione

Concorso Rai: assunzioni per tecnici di produzione

Il mondo televisivo non è solo fatto di presentatori, soubrette, ballerini e via dicendo. C’è un popolo che lavora silenziosamente dietro le quinte per far sì che i vari programmi si svolgano nel migliore dei modi.

Concorso Rai: assunzioni per tecnici di produzioneA tal proposito la Rai Radiotelevisione Italiana Spa promuove un’iniziativa di selezione finalizzata ad individuare quattro Tecnici della Produzione e due Specializzati della Produzione da assumere con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato nella sede di Roma.

Il bando scade il 13 Ottobre 2016.

 

Il tecnico della produzione è incaricato della realizzazione, installazione e manutenzione di tutti gli impianti e apparecchiature anche tecnologicamente innovativi (apparati di registrazione, ripresa e trasmissione in standard digitale, sistemi di governo informatizzati, apparati telematici di collegamento a reti e sistemi di reti, etc.) nella disponibilità dell’Azienda, della regolazione e dell’esercizio di apparati e apparecchiature tecniche e del montaggio di prodotti.

Opera direttamente alla realizzazione di produzioni radio televisive e ad ogni altro contributo telematico originale/derivato (es. internet) e, collabora, in fase di impostazione dei programmi, oltreché sulla scelta e sull’impiego dei mezzi, anche per gli aspetti artistici delle produzioni stesse.

 

Lo specializzato della produzione, in relazione al livello di competenza, effettua l’installazione, l’esercizio e la manutenzione dei corpi illuminanti e dei relativi apparati tecnici, anche tecnologicamente avanzati ed innovativi, per la generazione e diffusione dell’illuminazione nonché degli impianti ed apparecchiature, comprese quelle portatili, di ripresa e diffusione sonora. Installa, inoltre, opere fisse e/o mobili durante le prove e le riprese.

Per partecipare alla selezioni di tecnico di produzione i candidati devono possedere i seguenti requisiti:

  • Età minima 18 anni;
  • Diploma quinquennale di Scuola Media Secondaria Superiore conseguito presso Istituto Tecnico Industriale o Istituto Professionale;
  • Patente di guida automobilistica cat. “B”.

Sono ammessi alla selezione i cittadini italiani, i cittadini dell’Unione Europea ed i cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione Europea, purché regolarmente soggiornanti in Italia.

Costituiscono titoli preferenziali:

  • Attestato di conseguimento di un corso della durata di almeno 1 anno (o 1.000 ore) nelle aree di interesse del ruolo ricercato (audio-video, elettronica, elettrotecnica, ottica, informatica, teorie e tecniche della produzione televisiva e radiofonica, segnali e reti di trasmissione);
  • Laurea di Gruppo Ingegneristico di I livello o di II livello o Magistrale o Vecchio Ordinamento;
  • Comprovata esperienza in ambito audio/video nel settore della produzione televisiva e/o cinematografica e/o teatrale;
  • Conoscenza della lingua inglese.

 

Nel caso in cui le candidature pervenute superino le 35 unità sarà prevista una fase di selezione per titoli.
I primi 35 candidati verranno poi convocati a sostenere le prove di selezione che prevedono:

  • un colloquio tecnico per l’accertamento delle conoscenze e delle competenze tecnico professionali, con valutazione del curriculum vitae presentato nel formato standard europeo, che verterà sulle seguenti tematiche: elettrotecnica di base; elettronica di base; informatica; tecniche di produzione radiofonica e televisiva; segnali e reti di trasmissione in alta frequenza; teorie e tecniche del linguaggio radiotelevisivo; principi di ottica; principi di audio; principi di montaggio lineare e non lineare.
  • un colloquio Conoscitivo motivazionale.

È prevista l’assunzione con una retribuzione annua lorda pari a circa 23.000 euro.

Per l’ammissione al concorso come specializzato di produzione sono necessari una serie di condizioni:

  • Età minima 18 anni;
  • Diploma di Scuola Media Inferiore;
  • Patente di guida automobilistica cat. “B”.

Sono ammessi alla selezione i cittadini italiani, i cittadini dell’Unione Europea ed i cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione Europea, purché regolarmente soggiornanti in Italia.

Costituiscono titoli preferenziali:

  • Attestato/Diploma/Qualifica triennale o quadriennale rilasciato da un Istituto di istruzione Professionale Statale o Regionale o Provinciale;
  • Diploma quinquennale di Scuola Media Superiore;
  • Comprovata e consolidata esperienza nei settori descritti nella declaratoria in ambito televisivo e/o cinematografico;
  • Patente di guida automobilistica cat. “C” o “C1”.

Nel caso in cui le candidature pervenute superino le 15 unità sarà prevista una fase di selezione per titoli.
I primi 15 candidati saranno convocati a sostenere una prova che prevede:

  • un colloquio/prova tecnica per l’accertamento delle conoscenze e delle competenze tecnico professionali, con valutazione del curriculum vitae presentato nel formato standard europeo, che verterà sulle seguenti tematiche: conoscenze impianti elettrici (principi di elettricità, realizzazione di cablaggi, nozioni di corpi illuminanti ed accessori); nozioni di apparecchiature di diffusione sonora; nozioni di ripresa televisiva; conoscenze di norme di antinfortunistica.
  • un colloquio conoscitivo motivazionale.

 

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*