Home » Concorsi Pubblici » Concorso Aeronautica: bando per 46 Ufficiali

Concorso Aeronautica: bando per 46 Ufficiali

Il Ministero della Difesa ha indetto alcuni concorsi, per titoli ed esami, per il reclutamento di 46 Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale delle Armi dell’Arma Aeronautica, nel ruolo speciale del Corpo del Genio Aeronautico e in quello del Corpo di Commissariato Aeronautico.

Concorso Aeronautica: bando per 46 Ufficiali

Il bando scade il 17 Novembre 2016.

In particolare si tratta dei seguenti concorsi:

  • concorso per il reclutamento di 24 Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale delle armi dell’Arma aeronautica;
  • concorso per il reclutamento di 14 Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo del Genio aeronautico, ripartiti tra le seguenti categorie:¬†costruzioni aeronautiche;¬†elettronica; infrastrutture ed impianti; motorizzazione; chimica; fisica.
  • concorso per il reclutamento di 8 Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo di Commissariato aeronautico.

Ai concorsi possono partecipare:

  • per l’Arma/Corpo e la categoria di appartenenza, gli Ufficiali di complemento dell’Aeronautica militare in congedo che hanno completato senza demerito la ferma biennale;
  • a scelta per uno solo dei concorsi citati, gli Ufficiali in ferma prefissata che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, abbiano completato un anno di servizio in tale posizione, compreso il periodo di formazione;
  • a scelta per uno solo dei concorsi, gli Ufficiali inferiori di Complemento dell’Aeronautica militare facenti parte delle Forze di completamento, per essere stati richiamati per esigenze correlate con le missioni internazionali ovvero impegnati in attivit√† addestrative operative e logistiche sia sul territorio nazionale sia all’estero;
  • per le Armi/Corpi riportate nell’Allegato A, i Sottufficiali del ruolo dei Marescialli dell’Aeronautica militare che hanno maturato almeno 5 anni di anzianit√† nel ruolo di provenienza se reclutato ai sensi dell’art. 679, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 ovvero aver maturato 3 anni di anzianit√† nel ruolo di provenienza se reclutato ai sensi dell’art. 679, comma 1, lettera b) del predetto decreto legislativo;
  • a scelta per uno solo dei concorsi, i Sottufficiali appartenenti al ruolo dei Sergenti dell’Aeronautica militare che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione,¬†abbiano almeno tre anni di anzianit√† in detto ruolo ed abbiano svolto per almeno un anno le mansioni previste per la categoria di appartenenza riportando qualifiche non inferiori a ¬ęnella media¬Ľ;
  • per l’Arma/Corpo di appartenenza, i frequentatori dei corsi normali dell’Accademia aeronautica che non abbiano completato il secondo o il terzo anno del previsto ciclo formativo, purch√©’ idonei
    in attitudine militare;
  • gli idonei non vincitori di precedenti concorsi per la nomina a Tenente in servizio permanente dei ruoli normali corrispondenti a quelli speciali per i quali sono indetti i concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, che, se in servizio, non abbiano riportato un giudizio di inidoneit√† all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo anno;
  • a scelta per uno solo dei concorsi, i volontari in servizio permanente dell’Aeronautica militare che¬†abbiano svolto almeno cinque anni di permanenza in detto ruolo, riportando qualifiche non inferiori a¬†¬ęnella media¬Ľ

In pi√Ļ questi qui di seguito i requisiti richiesti:

  • et√† tra i 32 e i 45 anni a seconda della categoria di appartenenza;
  • essere in possesso della cittadinanza italiana;
  • essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di¬†secondo grado di durata quinquennale che consenta l’iscrizione ai¬†corsi universitari, ovvero di un titolo di studio di durata¬†quadriennale, integrato dal corso annuale previsto per l’ammissione¬†ai corsi universitari (specificato per ogni singolo concorso);
  • godere dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego nella¬†pubblica amministrazione;
  • non avere condanne penali;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • avere tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni¬†democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedelt√†’¬†alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello¬†Stato.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*