Home » Concorsi Pubblici » Sbloccate 4.700 Assunzioni nelle Forze dell’Ordine per il 2016

Sbloccate 4.700 Assunzioni nelle Forze dell’Ordine per il 2016

Il ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia e il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan hanno firmato il decreto ministeriale relativo allo sblocco delle assunzioni nella PA.

Sbloccate 4.718 Assunzioni nelle Forze dell’Ordine entro fine 2016Saranno quindi sbloccate entro la fine dell’anno oltre 4.700 assunzioni  a tempo indeterminato tra le forze dell’ordine, ovvero dei corpi di Stato quali carabinieri, polizia, polizia penitenziaria, guardia di finanza e vigili del fuoco. Il budget messo a disposizione è pari a 271,261 milioni di euro. Il decreto è ora in attesa di registrazione presso la Corte dei conti.

Il budget a disposizione è di 271,261 milioni, a valere sul 2016. Le chiamate, secondo quanto si apprende, dovrebbero avvenire entro quest’anno. Il decreto è ora in attesa di registrazione presso la Corte dei conti.

 

Le assunzioni si legge nel Dpcm si riferiscono a “risorse relative all’anno 2016, derivanti dai risparmi da cessazioni dell’anno 2015” per posti di lavoro che non sono toccati dal turnover e che mirano all’inserimento di varie figure: allievi, marescialli, commissari, ispettori, agenti, tecnici. Personale che già ha vinto concorsi pubblici e potrà entrare finalmente in servizio appena completato l’iter del decreto.

Quali saranno quindi i posti di lavoro che verranno presto banditi? Le assunzioni autorizzate dal nuovo decreto riguarderanno:

  • 1756 assunzioni di Carabinieri;
  • 1140 assunzioni nella Polizia di Stato;
  • 943 assunzioni nella Polizia Penitenziaria;
  • 590 assunzioni nella Guardia di Finanza;
  • 289 assunzioni di Vigili del Fuoco.

 


Si tratta quindi in totale di 4.718 assunzioni con risorse relative all’anno 2016, derivanti dai risparmi da cessazioni dell’anno 2015. Via libera quindi agli inserimenti di allievi, marescialli, commissari, ispettori, agenti e periti tecnici, con il personale che ha già passato concorsi pubblici che, con il completamento dell’iter del decreto, potrà finalmente prendere servizio.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*