Home » Economia e Lavoro » Bonus Inps » NASPI 2017: Bonus Disoccupazione fino a 1300 euro

NASPI 2017: Bonus Disoccupazione fino a 1300 euro

Cos’è la Naspi? È la nuova indennità di disoccupazione introdotta dal Jobs Act.

Naspi 2017 disoccupazioneÈ una prestazione economica, istituita dal 1° maggio 2015, in sostituzione all’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI). È una prestazione a domanda, erogata a favore dei lavoratori dipendenti che hanno perduto involontariamente l’occupazione.

A differenza di quanto prescritto in materia di ASpI che prevedeva al momento della cessazione del rapporto di lavoro che fossero trascorsi almeno due anni dal versamento del primo contributo contro la disoccupazione ­ ai fini del diritto alla NASpI, non è richiesto analogo requisito.

Inoltre sono necessarie almeno tredici settimane di contribuzione contro la disoccupazione nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. Per contribuzione utile si intende anche quella dovuta ma non versata.

 

Tra questi:

  • gli apprendisti;
  • i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato;
  • il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • i dipendenti a tempo determinato delle Pubbliche Amministrazioni.

 

Spetta in presenza dei seguenti requisiti:

  • stato di disoccupazione involontario;
  • requisito contributivo;
  • requisito lavorativo.

 

Sono necessarie almeno trenta giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimale contributivo, nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

La NASpI è corrisposta mensilmente per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi quattro anni.

La misura della prestazione è pari al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi quattro anni, se questa è pari o inferiore ad un importo stabilito dalla legge e rivalutato annualmente sulla base della variazione dell’indice ISTAT (pari ad 1.195,00 euro);

 

al 75% dell’importo stabilito (pari ad € 1.195,00) sommato al 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile ed euro 1.195,00 (per l’anno 2015), se la retribuzione media mensile imponibile è superiore al suddetto importo stabilito.

L’importo della prestazione non può comunque superare un limite massimo individuato annualmente per legge (per l’anno 2015 pari ad 1.300,00 euro). All’indennità mensile si applica una riduzione del 3% per ciascun mese, a partire dal primo giorno del quarto mese di fruizione (91° giorno di prestazione).

 

La domanda per il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione NASpI deve essere presentata all’INPS, esclusivamente per via telematica entro il termine di decadenza di sessantotto giorni, che decorre: dalla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro.

————————————————————————-

L’Asdi, un secondo assegno di disoccupazione successivo alla NASPI, verrà erogato anche quest’anno, per un periodo massimo di sei mesi e solo dopo che il soggetto avrà terminato di usufruire della NASPI. L’Asdi spetta:

  • a chi non gode più, come già detto, del sussidio NASPI;
  • a chi è ancora disoccupato ed ha, allo stesso tempo, sottoscritto al centro per l’impiego il patto di servizio;
  • a chi ha a carico, all’interno del nucleo familiare di cui fa parte, almeno un minorenne.

 

Dal 2017, inoltre, per tutti coloro che sono rimasti senza occupazione è previsto anche un assegno di ricollocazione diverso dai sussidi sopra elencati. Si tratta di voucher di disoccupazione che non escludono e non sono alternativi a NASPI e Asdi.

Questi voucher saranno erogati alle agenzie del lavoro che trovano una occupazione a chi è disoccupato, hanno un importo compreso tra i 1.500 e i 5.000 euro e saranno destinati al finanziamento di servizi utili alla ricerca di un nuovo lavoro, e quindi finalizzati al reinserimento del lavoratore.

11 commenti

  1. Redito di citta dinanza per non lo datte a chi a di bisogno non a chiachiere deve circolare questo bonus che a vette detto a se non sogno menzone di governo di Maio ai meso in atto questo reditto non fatte come renzi che sono tutte chiachiere mantenete le parole di governo che a vette detto nei voti siamo ancora.di socupati senza redito e senza contributi

  2. Salve, ho 24 anni appena terminato la napsi, , ancora non ho trovato lavoro cosa posso fare?

    • Buonasera. Una domanda: ho fruito l’indennita’ naspi da maggio 2015 per 24 mesi. Dopo alcuni mesi dal termine ho trovato un lavoro a tempo determinato e sto lavorando da Dicembre 2017. Il contratto è a tempo determinato e scadra’ il 31 Luglio 2018. Se,come credo, non mi venisse prorogato, avrò diritto a chiedere di nuovo L’indennita’ Naspi? E se si , per quanti mesi ancora? Ringrazio anticipatamente per la cortese risposta.

    • Giovanna Di Martino

      SALVE,HO 69 ANNI E’ DA GIUGNO DI QUEST’ANNO CHE STO USUFRUENDO DELLA NASPI DI 24 MESI,DOPO POSSO RICHIEDERE L ‘ASDI PER POTER COMPLETARE I 20 ANNI DI CONTRIBUTI? SE LA RISPOSTA E’ POSITIVA MANDATEMI IL NUMERO DELLA LEGGE. GRAZIE MILLE PER TUTTO

  3. Yousseph El Ghoche

    Finito naspi non trovo lavoro. ho 39 ancora non ho lavoro posso fare la domanda di ASPI ?

  4. Ciao a tutti,ho una picola domanda lavoro con una cooperativa e alla fine dell anno mi scade il contratto. Per motivi personali ,apparte il fatto che non ho un orario fisso e gli soldi sulla benzina nn ni lo danno ,non vorrei piu il rinnovo dell contratto . Dopo sarra possibile prendere la disocupazione?(lavoro da 2 anni e 5 mesi)grazie

  5. Perché con 50 giorni mi sono stati retribuiti solo 600 euro ?

  6. Finito naspi non trovo lavoro.ho35anni.sdesso cosa posso fare..

  7. Buongiorno, ho finito la naspi, ma ancora sono senza lavoro, non ho un minore d 18 anni a casa, cosa potrei fare? Potrei chiedere la discoll? Grazie mille

  8. ciao,

    sapete come funziona per coloro che hanno solo lavorato all estero ? intendo per il sussidio

  9. Buongiorno,

    complimenti per la gestione del sito però porto a conoscenza dei lettori la mia situazione.

    Ho 36 anni e dopo avere investito molti anni in studi, multinazionale e laurea in economia ora mi candido da troppo tempo alle offerte di lavoro anche on-line ricevendo una non risposta oppure stiamo valutando.

    Sono invalido civile al 50% e in questa indifferenza sta la mia sorte futura, chiedo aiuto a chi me lo può dare soprattutto lavorativamente considerato che è più difficile costruirmi un futuro dignitoso e un posto in società.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*