Home » Concorsi Pubblici » Concorso Vigili del Fuoco 2016 per 250 Assunzioni

Concorso Vigili del Fuoco 2016 per 250 Assunzioni

Come già avevamo anticipato pochi giorni fa, Il dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile del Ministero dell’Interno ha finalmente indetto il concorso pubblico, per titoli ed esami, a 250 posti nella qualifica di vigile del fuoco del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Concorso Pubblico per 250 Vigili del Fuoco

 

Il concorso scade il 15 Dicembre 2016.

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • non aver compiuto 30 anni di età; gli iscritti da almeno un anno negli elenchi del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco in possesso degli altri requisiti non devono aver compiuto 37 anni di età;
  • possesso dei requisiti psico-fisici ed attitudinali;
  • possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo;
  • possesso delle qualità morali e di condotta.

Non sono ammessi al concorso coloro che siano stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati o che abbiano riportato una condanna a pena detentiva per delitti non colposi ovvero siano stati sottoposti a misura di prevenzione nonché coloro che siano stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego nella pubblica amministrazione.

 

Ai sensi dell’art. 5, comma 2, del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217:

  • il 45% dei posti è riservato ai volontari in ferma prefissata delle forze armate;
  • il 25% dei posti è riservato al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che sia iscritto negli appositi elenchi da almeno tre anni ed abbia effettuato non meno di centoventi giorni di servizio;
  • il 20% dei posti è riservato a coloro che abbiano svolto per almeno dodici mesi il servizio civile nelle attività istituzionali del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

I posti riservati, non coperti, sono conferiti, secondo l’ordine della graduatoria, agli altri candidati idonei. La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.

 

Le prove d’esame sono subordinate allo svolgimento di una prova preselettiva che consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla su materie, correlate al titolo di studio richiesto per l’accesso al concorso.

I candidati classificatisi nei primi 5.000 posti saranno ammessi alla successiva prova d’esame. Le prove di esame sono costituite da una prova motorio-attitudinale e da un colloquio.

La prova motorio-attitudinale diretta ad accertare il possesso dell’efficienza fisica e la predisposizione all’esercizio delle funzioni del ruolo dei vigili del fuoco, anche con riferimento all’utilizzo di attrezzature e mezzi operativi, e si articola in quattro moduli finalizzati ad accertare la capacità pratica, di forza, di equilibrio, di coordinazione, di reazione motoria, di acquaticità, nonché’ l’attitudine a svolgere l’attività di vigile del fuoco.

 

Il colloquio verte sulle seguenti materie:

  • organizzazione e competenze del Corpo nazionale dei vigili del fuoco (elementi);
  • discipline tecnico-scientifiche applicative, correlate al titolo di studio richiesto per la partecipazione al concorso, finalizzate a verificare la conoscenza degli elementi di base relativi all’attività del vigile del fuoco;
  • elementi di informatica di base e conoscenze di base di una lingua straniera scelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo.

 

Per leggere il bando completo si rimanda al sito dei Vigili del Fuoco — > www.vigilfuoco.it/aspx/concorsi.aspx

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*