Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorsi Pubblici 2018: sbloccate 8.000 Nuove Assunzioni

Concorsi Pubblici 2018: sbloccate 8.000 Nuove Assunzioni

Due decreti firmati dal ministro Marianna Madia, di concerto con il titolare del Tesoro Piercarlo Padoan, autorizzano 5.590 ingressi immediati e 2.313 con nuovi concorsi da bandire entro il 2019

Concorsi 2018Il governo ha dato il via libera a 7.903 assunzioni nella Pubblica amministrazione. Due decreti firmati dal ministro Madia, di concerto col ministro Padoan, autorizzano 5.590 ingressi immediati e 2.313 con nuovi concorsi, che seguiranno le regole della riforma del pubblico impiego.

La maggior parte delle entrate (5.149) riguarda polizia, carabinieri, vigili del fuoco e guardia di finanza.  Tra i concorsi da bandire alcuni riguardano le amministrazioni centrali: 509 posti per il ministero dei Beni culturali, 730 per l’Inps, 236 per l’Agenzia delle Entrate e 517 per il ministero dell’Economia e della Finanza.

 

Le assunzioni già autorizzate avverranno in tempi brevi, mentre per quanto riguarda i concorsi ci sarà tempo fino al 2019. Adesso bisogna attendere la registrazione dei decreti  da parte della Corte dei Conti.

 

Le selezioni dovrebbero ricalcare i nuovi criteri dei concorsi pubblici, che prevedono cadenza regolare, procedure semplificate, possibilità di razionalizzare, centralizzare, le prove, puntando su risparmi e trasparenza. Per migliorare la macchina dei concorsi si sta anche costruendo un sito ad hocche raccoglierà tutti i bandi d’Italia. Tra le novità maggiori sicuramente c’è la soglia al numero massimo di idonei (tetto del 20% sui posti messi a bando). Addio quindi alle graduatorie infinite, tradizionalmente con più idonei che vincitori..

 

I numeri di maggior rilevanza riguardano le forze dell’ordine:

  • Arma dei Carabinieri: 2033 posti;
  • Polizia Penitenziaria: 1090 posti;
  • Polizia di Stato: 1032 posti;
  • Guardia di Finanza: 619 posti;
  • Vigili del Fuoco: 375 posti.

Per quanto riguarda i Ministeri e le amministrazioni centrali:

  • INPS: 730 posti
  • M.E.F.: 517 posti;
  • Beni culturali: 509 posti;
  • Agenzia delle Entrate: 236 posti.

 

Anche alla luce di queste notizie, il 2018 si preannuncia un anno molto interessante e ricco di opportunità, naturalmente per chi vorrà impegnarsi a fondo. Non dimentichiamo infatti che, nonostante i numeri possano sembrare elevati e dunque confortanti, la schiera di candidati che parteciperanno ai vari concorsi sarà estremamente vasta e solo i più preparati potranno avere delle possibilità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*