Home » Concorsi Pubblici » Banca d’Italia: Concorsi per 4 Tecnici Diplomati

Banca d’Italia: Concorsi per 4 Tecnici Diplomati

Nuove assunzioni in Banca d’Italia per impiegati con profilo tecnico. E’ stato indetto un concorso finalizzato all’assunzione di  4 tecnici nel campo dell’impiantistica elettrica. Il concorso è rivolto a laureati e a diplomati. Ecco tutti i dettagli.

Banca Italia ConcorsiSono aperti due concorsi per figure esperte di Tecnica e Progettazione Impiantistica Elettrica: 2 Ingegneri e 2 Tecnici Assistenti. Di seguito, tutte le informazioni sui profili richiesti e su come partecipare al concorso pubblico. Sarà possibile inviare domanda di ammissione fino al 16 Marzo 2017.

Il concorso della Bnca d’Italia prevede nello specifico la selezione delle seguenti figure:

  • 2 profili tecnici con conoscenze nel campo della progettazione impiantistica elettrica e delle connesse tecnologie
    informatiche;
  • 2 Assistenti – profili tecnici con conoscenze nel campo dell’impiantistica elettrica e delle connesse tecnologie informatiche.

 

Requisiti per i concorsi in Banca d’Italia

1. Per il concorso di cui alla lettera A:  

Abilitazione alla professione di ingegnere (“sezione A” dell’Albo professionale).  Laurea magistrale/specialistica conseguita con un punteggio di almeno 105/110, 96/100 o votazione equivalente in ingegneria elettrica (LM-28 o 31/S) ovvero altra laurea equiparata al suddetto titolo ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009. È altresì consentita la partecipazione ai possessori di titoli di studio conseguiti all’estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110, riconosciuti equivalenti, secondo la vigente normativa, al titolo sopra richiamato ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi.

Esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea magistrale/specialistica, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, direzione dei lavori ovvero manutenzione di impianti elettrici in edifici o infrastrutture civili o industriali.

Per il concorso di cui alla lettera B:  

Diploma di istruzione secondaria di durata quinquennale rilasciato da un istituto tecnico industriale con indirizzo in “elettronica e telecomunicazioni” o “elettrotecnica e automazione”, conseguito con un punteggio di almeno 80/100 o 48/60 ovvero diploma di istruzione secondaria di durata quinquennale rilasciato da un istituto professionale con indirizzo “tecnico industrie elettriche”, “tecnico industrie elettroniche” e “tecnico sistemi energetici”, conseguito con un punteggio di almeno 80/100 o 48/60 o titolo di studio equipollente.

Un ulteriore requisito tra i seguenti: i. Esperienza lavorativa, documentabile e successiva al conseguimento del diploma, della durata di almeno 3 anni, maturata successivamente al 1° gennaio 2010, in 8 Pag. 2/10 49888/17 attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, installazione, manutenzione o gestione di impianti elettrici, di supervisione o telecontrollo in edifici destinati ad uffici o industriali o in infrastrutture. ii. Esperienza lavorativa, documentabile e successiva al conseguimento del diploma, della durata di almeno un anno, maturata successivamente al 1° gennaio 2010, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, installazione, manutenzione o gestione di impianti elettrici, di supervisione o telecontrollo in edifici destinati ad uffici o industriali o in infrastrutture e diploma di Tecnico superiore rilasciato da un istituto Tecnico superiore nell’area “Efficienza energetica”.

Esperienza lavorativa, documentabile e successiva al conseguimento del diploma, della durata di almeno un anno, maturata successivamente al 1° gennaio 2010, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, installazione, manutenzione o gestione di impianti elettrici, di supervisione o telecontrollo in edifici destinati ad uffici o industriali o in infrastrutture e laurea triennale in Ingegneria industriale (L-9) ovvero altro diploma universitario di durata triennale equiparato al suddetto titolo ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 e del Decreto Interministeriale 11 novembre 2011.

 

Come fare domanda per i concorsi in Banca d’Italia

Al concorso possono partecipare coloro che siano in possesso dei seguenti ulteriori requisiti.

2. Età non inferiore agli anni 18.

3. Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea ovvero altra cittadinanza secondo quanto previsto dall’art. 38 del D.Lgs. 165/2001.

4. Idoneità fisica alle mansioni, da accertarsi tramite enti pubblici o pubbliche istituzioni sanitarie. Date le mansioni proprie del profilo tecnico, che comportano l’effettuazione di sopralluoghi nei cantieri, la realizzazione di progetti, interventi su impianti nonché la gestione di procedure operative aventi come riferimento un apparato informativo, è richiesta l’integrità e la piena funzionalità degli arti superiori e inferiori nonché dell’apparato oculo-visivo ancorché, limitatamente a quest’ultimo, con correzione.

5. Godimento dei diritti civili e politici, anche nello Stato di appartenenza o di provenienza.

6. Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.

7. Adeguata conoscenza della lingua italiana.

 

Per partecipare ai concorsi per tecnici e ingegneri elettrici, i candidati dovranno compilare la domanda online contenuta sul sito ufficiale della Banca d’Italia, entro le ore 18 del 16 Marzo 2017, seguendo le indicazioni specificate. Sarà possibile candidarsi a uno solo dei concorsi pubblici espletati

www.bancaditalia.it/chi-siamo/lavorare-bi/informazioni-concorsi/

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*