Home » Concorsi Pubblici » Comune Cava de Tirreni: 60 Assunzioni entro il 2019

Comune Cava de Tirreni: 60 Assunzioni entro il 2019

Nuove assunzioni in arrivo al Comune di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno. L’Amministrazione del sindaco Vincenzo Servalli sta definendo un piano di assunzioni triennale per l’inserimento di 60 nuove figure entro il 2019

Concorsi ComuneSecondo quanto riportato dal quotidiano “La Città di Salerno”, il programma triennale presentato all’assemblea di giunta Servalli, prevede l’assunzione entro il 2019, di almeno 60 nuovi impiegati, grazie ad un budget disponibile di quasi 1 milione e 300 mila euro.

Si tratta di fondi che verranno utilizzati per assunzioni a tempo indeterminato, in aggiunta a 600mila euro disponibili per assunzioni per lavori flessibili.

 

Dal 2011 ad oggi, il numero dei dipendenti comunali è sceso causa pensionamenti dalle 360 unità ai 290, e nell’arco del 2017 questo numero dovrebbe scendere di altre 40 unità sempre per lo stesso motivo. Le assunzioni al Comune di Cava sono quindi un urgente necessità e rappresentano interessanti opportunità per giovani cittadini in cerca di occupazione.

 

Il piano per le nuove assunzioni al Comune di Cava prevede nell’immediato, e cioè entro la prima metà del 2017, il reclutamento di ben 7 dirigenti con mobilità volontaria, tra tecnici e funzionari contabili e amministrativi, più l’assunzione di tre collaboratori.

Le assunzioni previste invece entro Luglio 2018 saranno più numerose invece: si parla di 37 posti comunali a tempo indeterminato, conferiti tramite concorsi pubblici.

I 37 incarichi verranno affidati in vari ambiti: istruttore amministrativo, tecnico, agronomo, vigilanza, economico-finanziario e informatico. Tredici poi saranno i dipendenti a tempo flessibile che il Comune dovrà prendere entro la prima metà di quest’anno.

 

L’operazione, oltre a favorire il ricambio generazionale negli uffici del Comune, servirà soprattutto ad equilibrare la disponibilità di personale alla luce dei diversi pensionamenti per anzianità previsti entro la fine di quest’anno. Un primo grande ridimensionamento del personale per pensionamenti, infatti, si è verificato nel 2011 con almeno 19 dipendenti collocati a riposo.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*