Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorsi Ministero della Giustizia per 50 Funzionari

Concorsi Ministero della Giustizia per 50 Funzionari

Ministero della Giustizia, indetti nuovi concorsi per diversi ruoli nel Dipartimento Amministrazione Penitenziaria. Tutto quello che c’è da sapere.

Il Ministero della Giustizia ha indetto sei nuovi concorsi pubblici per il reclutamento di 50 figure professionali da inserire all’interno del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

In particolare la ricerca è estesa ad Architetti, Ingegneri e figure amministrativo – contabili.

 

Tutti i candidati verranno assunti a tempo indeterminato. Le domande dovranno pervenire entro il termine del 1 Febbraio 2018

Concorso Amministrazione Penitenziaria 2018

Il Ministero della Giustizia ha indetto per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, sei nuovi bandi di concorso con cui si intendono assumere con contratto a tempo indeterminato – III Area funzionale – fascia retributiva F1, le seguenti figure:

  • posti di FUNZIONARIO TECNICO – ARCHITETTO: laurea magistrale o laurea specialistica in Architettura del paesaggio e Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, laurea specialistica in Architettura e ingegneria civile/edile o laurea triennale in Scienze dell’architettura, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia, nonchè abilitazione all’esercizio della professione di Architetto e iscrizione all’ordine degli Architetti.
  • 35 posti di FUNZIONARIO CONTABILE: diploma di laurea in Economia e commercio, laurea magistrale o laurea specialistica in Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche.
  • posti di FUNZIONARIO TECNICO – INGEGNERE ELETTRONICO: laurea magistrale o specialistica in Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione o laurea triennale in Ingegneria industriale, Scienze e tecnologie informatiche; abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere, nonchè iscrizione all’ordine degli Ingegneri.
  • posti di FUNZIONARIO TECNICO – INGEGNERE ELETTROTECNICO: diploma di laurea in Ingegneria, laurea magistrale o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria della sicurezza, nonchè abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere; iscrizione all’ordine degli Ingegneri.
  • posti di FUNZIONARIO TECNICO – INGEGNERE MECCANICO: diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o specialistica in Ingegneria gestionale e Ingegneria meccanica o laurea triennale in Ingegneria industriale o Scienze e tecnologie fisiche; abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere, nonchè iscrizione all’ordine degli Ingegneri.
  • posti di FUNZIONARIO TECNICO – INGEGNERE STRUTTURISTA: diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Scienza e ingegneria dei materiali o laurea magistrale in Ingegneria della sicurezza o laurea triennale in Ingegneria civile e ambientale, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia, nonchè abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere e iscrizione all’ordine degli ingegneri.

 

I concorsi prevedono lo svolgimento di diverse prove di selezione: una preselezione eventualmente indetta in caso di numero di domande pervenute maggiore di 1000, due prove scritte e una prova orale, come indicato nello specifico all’interno ci ciascun avviso di selezione.

I candidati interessati a partecipate ai concorsi per il Dipartimento dell’amministrazione Penitenziaria è necessario compilare l’apposito form di domanda disponibile sul sito del Ministero della Giustizia entro il 1° Febbraio 2018.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*