Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorsi per Lavorare in Biblioteca: 100 Posti

Concorsi per Lavorare in Biblioteca: 100 Posti

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha indetto una Selezione pubblica per esami per l’assunzione con Contratto di Formazione e Lavoro della durata di 12 mesi in qualità di Istruttore Addetto ai Servizi Culturali – Partecipazione – Decentramento (Cat. C posizione economica C/1) presso l’Area Cultura, Comunicazione e Partecipazione del Comune di Bagnacavallo.

E’ possibile candidarsi entro il 06 Febbraio 2018.

Requisiti specifici, oltre a quelli per l’ammissione ai concorsi pubblici, per partecipare al bando di concorso:

• diploma di maturità;
• età compresa tra i 18 e non superiore ai 32 anni non compiuti;

Per maggiori informazioni e per scaricare il bando potete visitare il sito: www.labassaromagna.it


 

La Regione Liguria ha firmato un protocollo d’intesa lo scorso 22 gennaio con la Dicitweb srl per la creazione di 100 posti di lavoro per il progetto di digitalizzazione del patrimonio bibliografico ligure.

Il progetto sarà completato nell’arco di un decennio e punta a digitalizzare materiale testuale, notato o iconografico, consultabile dal pubblico gratuitamente, di Biblioteche e istituti culturali.

Questo lavoro consentirà di rendere accessibili in rete opere antiche pubblicate prima del 1830. Il personale che verrà assunto sarà prevalentemente di tipo tecnico ma non mancheranno altre figure che dovranno assicurare il funzionamento di tutto il lavoro di digitalizzazione.

Ilaria Cavo, l’assessore alla cultura, spiega: “Regione Liguria è la prima in Italia a partire con un progetto di digitalizzazione massiva del proprio patrimonio bibliografico. Diamo la possibilità alle biblioteche e agli istituti culturali che ritengono di farlo, senza obblighi, di digitalizzare quello che vogliono mettere a disposizione del pubblico, con regole diverse a seconda delle caratteristiche dei volumi. Una grande scommessa per mettere in circolo e rendere consultabile con le nuove tecnologie la cultura. E poi una grande opportunità anche dal punto di vista occupazionale: Dicitweb si è impegnata a formare e ad assumere cento persone a tempo indeterminato, con attenzione particolare alle disabilità che sono compatibili con le caratteristiche del lavoro richiesto. Il tutto a costo zero per la Regione: l’investimento e le assunzioni sono completamente a carico dei privati. Ogni risorsa digitalizzata diventerà parte integrante della biblioteca digitale ligure, quindi sarà consultabile da un vasto pubblico gratuitamente”.

Potete leggere il comunicato stampa qui -> www.regione.liguria.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*