Home » Concorsi Pubblici 2018 » Concorso INPS 2018: 967 Assunzioni a TEMPO INDETERMINATO

Concorso INPS 2018: 967 Assunzioni a TEMPO INDETERMINATO

L’Istituto Nazionale della Previdenza sociale che gestisce quasi tutta la previdenza in Italia è uno degli enti più complessi d’Europa.

Concorso INPS 2018E’ nato nel 1898 , come “Cassa Nazionale  di previdenza per l’invalidità e la vecchiaia degli operai” ed era un’associazione sovvenzionata dagli operai e da piccole imposte degli imprenditori.

Nel corso dei 100 anni successivi l’Istituto ha subito molteplici modifiche  ed è divenuto il pilastro della previdenza attuale dello Stato Italiano.

 

Il suo operato è vigilato da parte del Mistero del Lavoro e delle politiche sociali e si preoccupa del welfare nazionale gestendo  il pagamento di pensioni  e di assegni d’invalidità. L’Inps gestisce 22, 6 milioni di lavoratori assicurati, con 1, 5 milioni di azienda iscritte e più di 28 mila dipendenti. Le attività sono molte e nell’anno le prestazioni erogate sono circa 144 mila.

 

Concorsi INPS 2018 per Funzionari

La sede centrale è a Roma ma molti sono gli uffici sparsi su tutto il territorio. Attualmente ricerca 967 nuove figure da inserire nel proprio organico.

Le assunzioni prevedono un assunzione con contratto a tempo indeterminato individuati nell’area C, posizione economica C1. L’assunzione avverrà dopo il superamento di un periodo di prova, della durata di 4 mesi in una delle sedi distribuite nelle varie Regioni, il termine ultimo per poter presentare la domanda è il 28 Maggio 2018.

 

Con la Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale- Concorsi ed Esami n.34 del 27 Aprile 2018 l’Inps ha reso pubblica la propria necessità di nuove assunzioni.

Il bando aperto è quello per il profilo di Consulente Protezione Sociale e 967 sono i posti disponibili. Dopo un’attenta analisi da parte della Commissione delle prove sostenute, sia scritta che orale, oltre chè dei titoli presentati sarà formata una graduatoria la cui validità sarà di 3 anni.

 

Per essere ammessi al concorso bisogna possedere:

REQUISITI GENERALI

  •  cittadinanza italiana o di un Paese membro dell’UE, oppure appartenere a una delle tipologie previste dall’art. 38 del decreto legislativo 165 / 2001;
  •  non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, o dichiarati decaduti da un impiego pubblico, e non essere stati interdetti dai pubblici uffici;
  • posizione regolare rispetto agli obblighi di leva;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica.

 

REQUISITI SPECIFICI

Laurea magistrale / specialistica o del vecchio ordinamento in una di queste discipline:

  • Finanza,
  • Ingegneria Gestionale,
  • Relazioni Internazionali,
  • Scienze dell’Economia,
  • Scienze della Politica,
  • Scienze delle Pubbliche Amministrazioni,
  • Scienze Economiche per l’Ambiente e la Cultura,
  • Scienze Economico Aziendali,
  • Scienze per la Cooperazione allo Sviluppo,
  • Scienze Statistiche,
  • Metodi per l’Analisi Valutativa dei Sistemi Complessi,
  • Statistica Demografica e Sociale,
  • Statistica Economica Finanziaria ed Attuariale,
  • Statistica per la Ricerca Sperimentale,
  • Scienze Statistiche Attuariali e Finanziarie,
  • Servizio Sociale e Politiche Sociali,
  • Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali,
  • Sociologia e Ricerca Sociale,
  • Sociologia,
  • Metodi per la Ricerca Empirica nelle Scienze Sociali,
  • Studi Europei,
  • Giurisprudenza o Teoria e Tecniche della Normazione e dell’Informazione Giuridica.

Naturalmente per maggiori informazioni rimandiamo al bando, che troverete nel link sottostante.

 

PROVE d’ESAME

Il concorso prevede 2 prove scritte e 1 prova orale, la cui data, ora e sede verranno pubblicate presso  la sezione ” Avvisi, bandi e fatturazioni” all’indirizzo dell’Inps oppure tramite la serie speciale della Gazzetta Ufficiale. Gli esami sono costituiti da:

 

Prova Preselettiva

potrebbe essere fatta, e tutto dipende dal numero delle domanda presentate.La prova consiste in un test a risposta multipla, con quesiti di :

  • psicoattitudinali e di logica,
  • lingua inglese,
  • informatica,
  • cultura generale;

 

Prima prova scritta

Anche in questo caso la modalità è quella della risposta multipla. I quesiti saranno rivolti ad accertare le conoscenze dei candidati relative ai seguenti argomenti:

  • bilancio e contabilità pubblica;
  • pianificazione, programmazione e controllo, organizzazione e gestione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale;
  • diritto del lavoro e legislazione sociale.

 

Seconda prova scritta

Le domande in questo caso saranno a risposta predeterminata e le materie in esame saranno le seguenti:

  •  scienza delle finanze;
  • economia del lavoro;
  •  principi di economia;
  • diritto civile;
  • elementi di diritto penale.

 

Prova orale

Consisterà in un colloquio, sarà relativo alle materie già affrontate negli esami scritti e servirà per verificare le conoscenze informatiche e della lingua inglese.

 

Come mi candido?

La domanda di partecipazione al concorso deve essere prodotta esclusivamente per via telematica entro le ore 16:00 del 28 Maggio 2018, il form online lo si trova nell’indirizzo internet www.inps.it.

Fatto questo bisognerà stampare , datare e firmare la domanda che dovrà poi essere presentata insieme ad un valido documento di riconoscimento il giorno in cui verrà sostenuto l’esame. Se non si porta si verrà esclusi dal concorso.

Per poter accedere alla domanda telematica si dovrà possedere:

  • PIN INPS
  • SPID ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale
  • CNS Carta Nazionale dei Servizi

Per ogni ulteriore informazione si consiglia di leggere con molta attenzione il bando di concorso.

Commenti

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*