Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorso Asl Napoli per 15 psicologi

Concorso Asl Napoli per 15 psicologi

Il lavoro da psicologo o psicoterapeuta è molto affascinante ma anche complesso e per certi versi difficile dal momento che spesso questi medici della psiche assorbono totalmente i diversi e svariati problemi dei loro pazienti.
concorso asl psicologi napoli

Lo psicologo è un professionista sanitario che svolge attività di prevenzione, diagnosi, intervento, promozione della salute, abilitazione-riabilitazione, sostegno e consulenza in ambito psicologico, rivolte al singolo individuo, alla coppia, al gruppo e altri organismi sociali o comunità.

Lo psicoterapeuta è un professionista – medico o psicologo – autorizzato all’esercizio della psicoterapia dall’Ordine professionale di appartenenza. Il suo intervento mutua le tecniche dai numerosi modelli applicativi della psicologia, ed ha lo scopo di curare i disturbi di origine psichica.

 

Concorso Psicologi Asl Napoli

In Italia l’attività dello psicoterapeuta è regolamentata ex art. 3 della Legge n° 56 del 18 febbraio 1989 (Ordinamento della professione di psicologo), che obbliga il professionista a conseguire una specializzazione post universitaria in psicoterapia, presso una scuola di specializzazione pubblica (universitaria) o privata riconosciuta dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. A tali scuole possono accedere solo i laureati in psicologia o medicina iscritti ai rispettivi Albi professionali.

La psicoterapia è una pratica terapeutica della psicologia clinica che si occupa della cura di disturbi psicopatologici di natura ed entità diversa, che vanno dal modesto disadattamento o disagio personale fino alla sintomatologia grave, e che possono manifestarsi in sintomi nevrotici oppure psicotici tali da nuocere al benessere di una persona fino ad ostacolarne lo sviluppo, causando fattiva disabilità nella vita dell’individuo.

A tal proposito l’azienda sanitaria Napoli 1 ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di 15 posti di Dirigente Psicologo.

REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE

  • Diploma di Laurea in Psicologia;
  • Specializzazione in Psicoterapia o in disciplina equipollente/affine ai sensi della normativa vigente;
  •  L’iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Psicologi o al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE

  • Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
  •  Idoneità fisica all’impiego;
  •  assenza di cause di impedimento al godimento dei diritti civili e politici;
  • essere in regola con gli obblighi di leva;
  • assenza di validi ed efficaci atti risolutivi di precedenti rapporti d’impiego, eventualmente costituiti con pubbliche amministrazioni, a causa d’insufficiente rendimento o per produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • assenza di cause ostative all’accesso al pubblico impiego eventualmente prescritte ai sensi di legge per la costituzione del rapporto di lavoro.

La partecipazione al Concorso non è soggetta a limiti di età.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere intestata al Direttore Generale dell’Azienda e va inoltrata a mezzo del servizio postale con raccomandata con avviso di ricevimento. Fatto salvo il rispetto di tutte le altre prescrizioni previste dal bando, è consentita la modalità di invio della domanda di partecipazione e della relativa documentazione, in un unico file in formato pdf, tramite l’utilizzo della posta elettronica certificata.
La scadenza del bando è prevista per il 27 dicembre 2018.

Le prove d’esame sono le seguenti:

PROVA SCRITTA: impostazione di un piano di lavoro su di un caso psico-clinica scritta presentato dalla Commissione sotto forma di storia psico-clinica scritta o di un colloquio registrato e proposte per gli interventi ritenuti necessari o soluzione di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina a concorso;
PROVA PRATICA: esame di un soggetto, raccolta della anamnesi e discussione sul caso, ovvero: esame dei risultati di test diagnostici e diagnosi psicologica. La prova pratica deve essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
PROVA ORALE: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso, nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.

Per leggere nel dettaglio il bando si rimanda al sito dell’Asl 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*