Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorso Comune di Napoli per 75 Funzionari

Concorso Comune di Napoli per 75 Funzionari

I comuni italiani possono utilizzare fondi europei per favorire il sostegno alle persone in povertà e in marginalità estrema.

concorso comune napoli

Con il Programma Operativo Nazionale (PON) Inclusione 2014-2020, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, per la prima volta i fondi strutturali intervengono a supporto delle politiche di inclusione sociale.

Sono state destinate, infatti, risorse agli Ambiti territoriali per gli interventi rivolti ai beneficiari del REI/SIA e al rafforzamento dei servizi loro dedicati, da realizzare nel periodo 2016-2019 e per interventi e servizi rivolti alle persone senza dimora, da realizzare nel periodo 2016-2019 per il contrasto alla grave emarginazione adulta.

Le risorse sono state attribuite sulla base della diversa numerosità delle persone senza dimora presenti sul territorio: il 50% alle Città metropolitane con più di 250.000 abitanti, l’altro 50% alle Regioni o Province autonome.

Il PON, in particolare, intende contribuire al processo che mira a definire i livelli minimi di alcune prestazioni sociali, affinché queste siano garantite in modo uniforme in tutte le regioni italiane, superando l’attuale disomogeneità territoriale.

Concorso Comune Napoli

La maggior parte delle risorse sono destinate a supportare l’attuazione del Reddito di inclusione (REI) e precedentemente del Sostegno per l’inclusione attiva (SIA).

A tal proposito il Comune di Napoli ha pubblicato un avviso di selezione pubblica, per titoli ed esame, per il reclutamento, a tempo pieno e determinato, di 75 unità di personale, di diverso profilo.

La selezione è il risultato di una delibera comunale con la quale sono state previste le assunzioni a tempo determinato finanziate nell’ambito del Piano operativo nazionale (PON) «Inclusione».

I contingenti di personale sono di seguito individuati:

  • 29 istruttori direttivi amministrativi (categoria D1);
  • 39 educatori professionali (categoria D1);
  • 7 istruttori direttivi informatici (categoria D1).

Il personale verrà impiegato nell’attuazione della misura di contrasto alla povertà SIA/ReI, finanziato nell’ambito del Piano Operativo Nazionale Inclusione.

L’Amministrazione si riserva di ridurre il numero dei posti indicati nella selezione per il reclutamento di istruttori direttivi amministrativi all’esito della procedura di preventiva mobilità obbligatoria.

Requisiti

Gli aspiranti possono partecipare alla selezione se in possesso dei seguenti requisiti:

• Cittadinanza Italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana;
• Età non inferiore ai 18 anni e non superiore al limite ordinamentale previsto per il collocamento a riposo;
• Godimento dei diritti civili e politici;
• Posizione regolare nei confronti degli obblighi militari;
• Idoneità fisica;
• Possesso del titolo di studio di seguito individuato in relazione al profilo per il quale si concorre:

– Istruttore Direttivo Amministrativo Diploma universitario di primo livello o Laurea triennale ovvero Laurea magistrale o Laurea specialistica o Diploma di Laurea conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente al D.M. 3 novembre 1999 n. 509 in Giurisprudenza o Economia e Commercio o equipollenti.

– Educatore Professionale: diploma universitario di primo livello o Laurea triennale ovvero Laurea magistrale o Laurea specialistica o diploma di Laurea conseguito ai sensi dell’ordinamento universitario previgente in scienze dell’educazione o discipline equipollenti.

– Istruttore Direttivo Informatico: diploma universitario di primo livello o Laurea triennale ovvero Laurea magistrale o Laurea specialistica o diploma di Laurea conseguito ai sensi del relativo ordinamento universitario, in informatica, ingegneria informatica, ingegneria elettronica o equipollenti.

Coloro che intendono partecipare alla selezione dovranno redigere la domanda on-line utilizzando il link disponibile collegandosi alla Home page del Comune di Napoli, nonché nella sezione “Amministrazione Trasparente”, nell’area dedicata ai “bandi di concorso”.

 

I termini di presentazione scadono il 9 dicembre 2018.

La prova scritta consisterà nella soluzione di 60 quesiti a risposta chiusa su scelta multipla e verterà sugli argomenti di seguito indicati per ciascun profilo professionale:

Profilo di Istruttore Direttivo Amministrativo: legislazione sociale nazionale e regionale: L. 328/2000 “Legge quadro per la realizzazione del servizio integrato di interventi e servizi sociali”. LR N. 11 del 23/10/2007 “Legge per la dignità e la cittadinanza sociale. Attuazione della legge 8 novembre 2000, n. 328”; le misure di contrasto alla povertà: il Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA/ReI); Ordinamento istituzionale degli Enti locali: D. Lgs n.267/2000 e s.m.i., (limitatamente alla Parte I); il diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo ed al diritto di accesso agli atti: L.241/1990; la responsabilità dei dipendenti pubblici e i reati contro la pubblica amministrazione; nozioni di lingua inglese; conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

 

Profilo di Educatore Professionale: legislazione sociale nazionale e regionale: L. 328/2000 “Legge quadro per la realizzazione del servizio integrato di interventi e servizi sociali”. LR N. 11 del 23/10/2007 “Legge per la dignità e la cittadinanza sociale. Attuazione della legge 8 novembre 2000, n. 328”; le misure di contrasto alla povertà: il Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA/Rei); ordinamento istituzionale degli Enti locali: D.Lgs n.267/2000, (limitatamente alla Parte I); elementi di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione; dinamiche relazionali e ciclo di vita della famiglia; nozioni di lingua inglese; conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Profilo di Istruttore Direttivo Informatico: legislazione sociale nazionale e regionale: L. 328/2000 “Legge quadro per la realizzazione del servizio integrato di interventi e servizi sociali”. LR N. 11 del 23/10/2007 “Legge per la dignità e la cittadinanza sociale. Attuazione della legge 8 novembre 2000, n. 328”; le misure di contrasto alla povertà: il Sostegno per l’Inclusione Attiva e reddito di inclusione (SIA/ReI); ordinamento istituzionale degli Enti locali: D. Lgs n.267/2000; architettura dei sistemi elaborativi. Ingegneria del software; i data base management systems e il loro impiego; le reti di telecomunicazione, la sicurezza informatica, le metodologie di sviluppo e di gestione dei progetti, linguaggi di programmazione, nozioni di lingua inglese.

Per leggere il bando si rimanda al sito del Comune di Napoli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*