Home » Concorsi Pubblici 2019 » Guardia di Finanza Concorso per 10 Tenenti ruolo Tecnico

Guardia di Finanza Concorso per 10 Tenenti ruolo Tecnico

La Guardia di Finanza è un corpo di polizia ad ordinamento militare, parte integrante delle forze armate italiane, dipendente direttamente dal Ministro dell’economia e delle finanze.

concorso guardia finanza

Il personale è operativamente ripartito in due contingenti, uno riguarda il personale impiegato a terra, che annovera la maggioranza dei finanzieri, compreso il Servizio aereo della Guardia di Finanza, ed uno, detto “di mare”, nel quale è inquadrato il personale impiegato nel Servizio navale della Guardia di Finanza.

Attualmente il Corpo ha una forza organica di 62.791 militari (aggiornato al 2018) delle varie categorie (ufficiali, ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri).

Tra i compiti del corpo vi sono principalmente funzioni di polizia tributaria ed economico-finanziaria, repressione del contrabbando, la lotta all’evasione fiscale, al traffico di sostanze stupefacenti, repressione e contrasto del crimine organizzato, riciclaggio del denaro, la lotta al finanziamento al terrorismo e il mantenimento dell’ordine pubblico.

Si occupa anche del controllo delle frontiere terrestri ed assume ruolo prevalente nella difesa di quelle marittime. Agisce anche come polizia giudiziaria e pubblica sicurezza comuni alle altre forze di polizia italiane; possiede compiti di polizia militare all’interno del corpo.

 

Concorso Guardia di Finanza

Il reclutamento avviene per concorso pubblico. Come il concorso indetto per titoli ed esami, per il reclutamento di 10 tenenti in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo del Corpo della guardia di finanza per l’anno 2018.

Dei posti disponibili: uno è riservato agli Ufficiali in ferma prefissata, con almeno diciotto mesi di servizio nel Corpo della guardia di finanza. Tale posto è assegnato alla specialità amministrazione; 9 sono destinati agli altri cittadini italiani in possesso dei requisiti.

Tali posti sono ripartiti tra le seguenti specialità: uno per amministrazione; uno per telematica; uno per infrastrutture; due per sanità; uno per veterinaria; tre per psicologia.

Possono partecipare al concorso per il posto messo a riserva gli ufficiali in ferma prefissata in congedo, ovvero cancellati dal ruolo, che: alla data di scadenza del termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso, abbiano prestato servizio senza demerito nel Corpo della guardia di finanza per almeno diciotto mesi, compreso il periodo di formazione; non abbiano superato i 37 anni di età.

 

Requisiti

Possono partecipare al concorso per gli altri posti:

  • i militari del Corpo appartenenti ai ruoli ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri, che non abbiano più di 45 anni;
  • non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate e di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inattitudine al volo o alla navigazione;
  • non siano imputati o condannati, ovvero non abbiano ottenuto l’applicazione della pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per delitti non colposi, né siano o siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • non siano stati dichiarati non idonei all’avanzamento ovvero, se dichiarati non idonei all’avanzamento, abbiano successivamente conseguito un giudizio di idoneità e siano trascorsi almeno cinque anni dalla dichiarazione di non idoneità, ovvero non abbiano rinunciato all’avanzamento nell’ultimo quinquennio;
  • non siano stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e di polizia; non abbiano riportato, nell’ultimo biennio, sanzioni disciplinari più gravi della consegna;
  • non siano sottoposti a un procedimento disciplinare di corpo da cui possa derivare l’irrogazione di una sanzione più grave della consegna, a un procedimento disciplinare di stato o a un procedimento disciplinare ai sensi dell’articolo 17 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale;
  • non siano sospesi dall’impiego o non siano in aspettativa.

 

Prove d’esame

Lo svolgimento del concorso comprende: una prova preliminare (test logico-matematici e culturali), eventuale; una prova scritta di cultura tecnico-professionale; la valutazione dei titoli di merito; l’accertamento dell’idoneità psico-fisica; l’accertamento dell’idoneità attitudinale al servizio incondizionato nella Guardia di finanza, in qualità di ufficiali in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logisticoamministrativo; una prova orale; una prova facoltativa di una lingua straniera; la visita medica di incorporamento.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro il 4 gennaio 2019 esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito della Guardia di finanza, alla sezione concorsi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*