Home » Aziende che Assumono nel 2017

Aziende che Assumono nel 2017

Sarà l’effetto del Jobs Act o semplicemente il necessario ricambio generazionale che porterà nei prossimi anni tantissime Aziende Italiane ad assumere nuovo personale.

Aziende che Assumono nel 2017

Anno nuovo, nuove opportunità, soprattutto per i giovani alla ricerca di un lavoro! Molte grandi aziende hanno infatti comunicato i loro piani diassunzioni 2017 e da quanto si legge sono previste migliaia di posti di lavoro in Italia.

 

Tutte le Aziende che assumono saranno segnalate in questa pagina che verrà aggiornata in maniera costante. Quindi il consiglio migliore che possiamo darvi è quello di inserirla nei preferiti del vostro browser.

 

Settimanalmente provvederemo ad aggiornare gli articoli che trovate in lista qui sotto, con tutti i riferimenti utili e i link diretti alle pagine Lavora con noi.

 

AZIENDE CHE ASSUMONO NEL 2017

  1. Lavoro in Amazon a Roma per le aperture del 2017

  2. Concorsi Personale ATA 2017: 10.000 Assunzioni nelle Scuole

  3. Lavoro in Amazon a Roma per le aperture del 2017

  4. ENEL Lavora con noi a Roma per Junior e Senior

  5. Ryanair assunzioni 2017: 9.500 nuovi posti di Lavoro

  6. MD Discount: Lavoro per Responsabili e Ispettori al Centro e Sud Italia

  7. Lufthansa annuncia 3.000 nuove Assunzioni nel 2017

  8. Esselunga Lavora Con Noi: Nuove Posizioni Aperte 2017

  9. NTV Lavoro per Hostess/steward di Bordo e Stazione

  10. Lavoro in Banca BNL, MPS e BPM: 1.000 Assunzioni entro il 2019

  11. Assunzioni 2017 Regione Lazio: 3500 Posti di Lavoro

Commenti

10 commenti

  1. Ragazzo di 32 anni, lavorato per 17 anni, diplomato, corsi di formazione, ho perso il lavoro mandto molti cv ma se non hai conoscenze non ti si fila nessuno….

    Essere disoccupati ti fa sentire veramente da schifo…

    🙁 W L’Italia!

  2. Sono laureato da un anno in biotecnologie molecolari e cellulari con 110 e lode, ho inviato curriculum a più di cento aziende e non mi hanno risposto neanche per un colloquio.
    Mentre conosco ragazze che pur non sapendo fare niente ed essendosi laureate dopo di me, appena laureate sono entrate in azienda.
    Evidentemente conoscevano già qualcuno che lavora in quelle aziende.
    E’ così, purtroppo, se non c’è qualcuno che ti presenta rimani fuori. Conosco tante persone nella mia situazione e tutti mi dicono la stessa cosa, purtroppo non conosco nessuno.

  3. Da quasi quattro anni non lavoro, mia moglie mi sostiene, in tutto materialmente e moralmente, ho 39 anni di lavoro/ contributi e 58 di età; ora ho anche mia figlia che dopo tre anni di lavoro dopo la laurea 110 e lode in infermieristica è a casa, nessun concorso, assunzione privata se ci sono un posto 4000 candidati.
    Ho scritto in tutta Italia, al Papa, a Renzi, alla Boldrini, alla Bosco, a Poletti e a Matterella, tutto tace solo propaganda in tv, compreso il Papa, al Vaticano se non sei raccomandato e hai sotto i 45 anni non ti vedono. Lui parla di Misericordia, di Dignità, di Fratellanza, tutte belle parole, dicono che telefona a casa tutte balle.
    La Fornero dice che sono giovane per una pensione, Renzi fa riforme, che nel caso mio darebbero dei vantaggi a chi mi assume, over, categoria protetta e disoccupato come lo sono. Il mondo del lavoro non mi fila perché invece sono vecchio. Se c’è qualche avviso pubblico al collocamento, vogliono l’ISEE, perché se sei un poveraccio disoccupato (tutto da vedere), forse riesci ad andare in graduatoria tra i primi e per pochi posti, se invece il tuo ISEE è diverso non lavorerai mai, insomma sei un disoccupato benestante e quindi non devi lavorare ma farti mantenere dalla famiglia. Io pensavo di essere una ricchezza per il paese, un cittadino che ha diritto al lavoro, ti cercano solo per pagare imposte e tasse (che paga mia moglie) per la casa che nella vita ti sei fatto con sudore, ho qualche risparmio perché non te li sei fumati, non ti sei drogato, bevuti o andato con le prostitute.

    Ai giovani dico andate via da questo cesso di paese, Regno Unito, Australia, Asia io se riuscirò ad andarmene in Germania anche a fare l’operaio me ne vado dal bel paese che neppure turisticamente, ambientalmente e made in italy non ha più niente.

    • condivido tutto quello che ai detto e uno schifo di paese sono lella tua stessa situazione.

    • Esattamente!! Io ho 24 anni ,mai avuto un contratto di lavoro.. Mai! Purtroppo sempre lavorato per 2-3 mesi.. Ed è vero se non sei raccomandata non ti prende nessuno. Lavoro ce n’è, e pieno.. Fatto sempre colloqui ma mai una risposta positiva.. Che schifo!!!

    • Concordo in pieno l’Italia è sempre stata un paese per raccomandati,è evidente quando vai in un ufficio a chiedere qualche informazione nessuno sa niente e ti fanno fare il giro dei matti perchè nessuno capisce una mazza,stanno ad occupare un posto che non si meritano perchè qualcuno ce li ha messi, figli di….e poi ci lamentiamo che tutto va a rotoli alla faccia della meritocrazia che in Italia non è mai esistita anzi oggi è anche peggio perchè la posta è sempre più alta, o hai i soldi e paghi o devi avere delle amicizie molto quotate per ottenere un posto di lavoro. a volte mi chiedo, perchè sono nata in questo schifo di paese?

  4. Buongiorno cerco lavoro a Napoli sono napoletana, e abito in Germania da 25 anni. Grazie.

    • Cara Ada, ti consiglio di restare dove sei. In venticinque anni le cose in Italia sono ENORMEMENTE cambiate, mentre la Germania è ancora un paese dove le cose funzionano.
      Non so cosa sia ti spinga a voler attuare il tuo (folle) progetto di ritornare in un paese in agonia da un decennio. Se è la nostalgia, sappi che è meglio essere nostalgici ma avere la pagnotta sicura tutti i giorni.
      Chi ti risponde ha una laurea con 110 e lode, un’esperienza importante nel proprio settore, ma non riesce a ricollocarsi nonostante gli sforzi.
      Buona fortuna e buona decisione!

  5. purtroppo non credo a questi articoli. Sanno già in partenza chi assumere.

    • Io ho 50 ed ufficialmente sono disoccupato da quasi 3 anni e mi tocca arrangiarmi per guadagnare qualcosina che mi permetta di andare avanti ache se lentamente. Mi mancano 8/9 mesi di contributi per il compimento dei canonici 20 anni che mi dovrebbero garantire la pensione minima…da fame. Che faccio? Io tiro avanti e la soddisfazione di buttarmi di sotto non la darò mai a nessuno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*