Home » Concorsi Pubblici 2019 » Concorso Ministero Affari Esteri: 11 posti Categorie protette

Concorso Ministero Affari Esteri: 11 posti Categorie protette

La legge n. 68 del 12 marzo 1999,  denominata “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, prevede l’assunzione obbligatoria da parte dei datori di lavoro pubblici e privati di persone con disabilità, prevedendo delle quote di riserva in base al numero dei lavoratori occupati.concorso ministero affari esteri categorie protette

All’articolo 11 al fine di favorire l’inserimento lavorativo dei disabili, gli uffici competenti possono stipulare con il datore di lavoro convenzioni aventi ad oggetto la determinazione di un programma mirante al conseguimento degli obiettivi occupazionali.

Nella convenzione sono stabiliti i tempi e le modalità delle assunzioni che il datore di lavoro si impegna ad effettuare.

 A tal proposito il ministero degli Affari Esteri al fine  di  assicurare il rispetto della quota d’obbligo prevista dalla legge fin qui citata, ha stipulato un’apposita convenzione con la Città Metropolitana  di  Roma  Capitale, Dipartimento III – Servizio I, politiche del  lavoro  e  servizi  per l’impiego, S.I.L.D.  –  Servizio  inserimento  lavoro  disabili,  ora Regione Lazio, Direzione regionale lavoro,  area  decentrata  «Centri per l’impiego Lazio Centro», S.I.L.D. – Servizio  inserimento  lavoro disabili.

Concorso Ministero Affari Esteri Categorie Protette

La convenzione prevede  l’assunzione,  attraverso   avviamento   numerico   a selezione, di undici unità iscritte negli elenchi delle persone  con disabilità da  inquadrare  nel  profilo  professionale  di operatore di amministrazione, seconda area funzionale,  prima  fascia economica di accesso, con contratto a tempo pieno ed indeterminato.

Le persone con disabilità che intendano partecipare all’Avviso Pubblico devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritti negli elenchi delle persone con disabilità, di cui all’art. 8 della Legge 12 marzo 1999, n. 68, tenuti dagli Uffici competenti della Regione Lazio;
  • possedere una età anagrafica compresa tra i 16 anni (18 anni per gli enti pubblici) e l’età pensionabile.

La formazione della graduatoria terrà conto dei seguenti criteri:

  • Grado di invalidità
  • Carico familiare
  • Età anagrafica
  • Situazione economica

Le persone con disabilità in possesso dei requisiti potranno partecipare inserendo on line, sul sito della Regione Lazio la “Domanda di partecipazione”, compilando l’apposito modulo e allegando la documentazione richiesta oppure in alternativa la documentazione potrà essere consegnata a mano unicamente presso l’Ufficio S.I.L.D, sito in Via Raimondo Scintu 106 a  Roma.

Il termine ultimo per presentare la domanda di partecipazione è il giorno 31 gennaio 2019.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*